Chissà come attraverso le complesse maglie delle censure, autocensure, paure e ignoranze caprine è riuscita a trapelare una voce, anzi un urlo: quello del direttore del Dipartimento Malattie Infettive dell’ospedale Sacco di Milano, Massimo Galli: “Sono fuori di me, perché vaccinare chi è guarito dal Covid? (…) Cominciamo ad avere delle reazioni avverse. Dove? Non tra vaccinati che non hanno mai visto prima il virus, ma in quelli che il virus lo hanno già visto; come, in fondo ci si poteva anche aspettare. (…) Se non ci poniamo il problema di capire chi si sta vaccinando, se è già stato infettato oppure no, facciamo disastri.” La dichiarazione di cui dà conto l’Antidiplomatico suggerisce che vi siano molti più problemi non previsti da affrontare con i vaccini a mRna di quanti non sia sia detto , anche se le notizie sulle morti sospette o sulle gravi reazioni avverse o ancora sull’inutilità del vaccino vengono di fatto nascoste oppure negate dai miserabili travet delle fake news prima di essere smentiti da qualche onorabile testata   perché la vaccinazione deve a tutti i costi continuare. Ma io mi chiedo una cosa: anche a fronte all’assurdità delle misure che si sono succedute in quest’anno per arginare una sindrome influenzale  non è mai apparso chiaro a questi illustri clinici che la gestione della pandemia non è mai stata di tipo sanitario, ma politico e che adesso si devono a tutti i costi fare le vaccinazioni di massa, senza criterio e senza necessità per soddisfare i giganti farmaceutici che da più di un decennio giocano con i coronavirus per scopi di vario genere?

Il vaccino è la salvezza di chi ha messo in pedi e partecipato a questo dramma planetario prima che escano fuori i dati veri riguardo alla letalità e alle morti attribuite al Covid sulla scorta di tamponi del tutto inaffidabili e di nuovi protocolli allestiti appositamente per poter attribuire al nuovo virus qualunque decesso dovuto alle vecchie malattie virali, influenza e polmoniti comprese che sono di fatto scomparse come patologie. Pian piano l’allarme verrà modulato verso il basso dimostrando che il vaccino funziona, ma fino a un certo punto in maniera da mantenere comunque attive le restrizioni alle libertà costituzionali e soprattutto mettere un ostacolo in più allo svolgimento della vita politica e persino delle elezioni. Mentre adesso un canale Youtube  come Byoblu viene sospeso semplicemente perché ha riportato un articolo di un degli editor di punta del British Medical Journal, secondo cui il vaccino Pfizer ha un efficacia intono al 19 per cento, tra qualche mese questo dato sarà invece fatto passare per dire che non si può allentare la guardia. Lo vediamo proprio in questi giorni in cui per la crisi aperta da Renzi il ricorso anticipato alle urne è vietato con il pretesto della pandemia. A questo punto è inutile invocare il ritorno a strategie mediche e sanitarie per gestire meglio i vaccini: esse non hanno mai contato nulla nel controllo della narrazione pandemica  come del resto dimostra il fatto che si stiano utilizzando vaccini di tipo del tutto nuovo senza alcuna sperimentazione. e senza nemmeno le minime precauzioni che pure dovrebbero arrivare dal milieu medico. Il fatto è che  avendo rinunciato di fatto  al diritto di intervento e di parola nella vicenda pandemica la classe medica non può seriamente aspettarsi di poterlo  riacquistare una volta placatasi la tempesta: adesso sono agli ordini del potere politico, magari localmente del potere politico più orrendamente cialtrone, becero e corrotto. Devono chiedere al segretario cosa dire..

Del resto chi voleva accorgersi che l’Oms era tutt’altro che un organo tecnico scientifico, ma di fatto una espressione della politica sanitaria vista in funzione della geopolitica nel migliore dei casi, ma più spesso uno strumento in mano a Big Pharma o a miliardari pazzi,  poteva semplicemente riflettere su come gli allarmi degli ultimi 15 anni, in particolare per la suina e per l’aviaria si siano risolti in nulla salvo che nella vendita di miliardi di dosi di vaccini poi buttati al macero alla chetichella. Chiedere ora, dopo quasi un anno di assurdità  assolute cui si è tenuto bordone che si agisca in maniera sanitariamente corretta è come chiedere ai barbari di comportarsi educatamente dopo aver loro aperto le porte.  Troppo tardi.