Annunci

Ministero della verità

bugiemedia1Il processo di dissoluzione delle libertà e in particolare della libertà di espressione si va completando: qualche giorno fa alla presenza di sua eccellenza il ministro per gli affari interni Marco Minniti e del Capo della polizia Franco Gabrielli è stato presentato  il nuovo servizio di segnalazione istantanea contro le fake news. Così il Centro nazionale anticrimine informatico avrà meno tempo e meno mezzi per dedicarsi che ne so ai pedofili in rete e alla truffe via internet per fare spazio alla guerra contro le notizie scomode ovvero quelle da cui da cui la galassia del potere si sente danneggiata. Il fatto stesso che il servizio sia “istantaneo” rivela  il fatto che esso prescinda da qualsiasi accertamento di merito o criterio di verità e si limiti a segnalare qualunque cosa compaia negli elenchi di ciò che dovrebbe essere considerato menzogna. E quindi lascia anche spazio ad interventi altrettanto istantanei di censura (tipo chiusura o oscuramento dei siti ) in attesa di eventuali e futuri accertamenti giudiziari che – al di là delle normalissime offese e querele – sono di fatto impossibili.

Non si potranno più dire un’infinità di cose comprese quelle che tra qualche anno passeranno da “false notizie” ad ammisioni ufficiali, come è accaduto per i cinqiue miliardi passati all’Ucraina, ai terroristi arrruolati contro Assad, come sta già accadendo col Russiagate. Ma non si potranno più dire cose più vicine al nostro quotidiano come per esempio che l’influenza di quest’anno è stato uno stratosferico affare per le aziende farmaceutiche che prima hanno venduto a man bassa un vaccino contro un ceppo virale sbagliato e poi hanno lucrato sui farmaci che alleviano i sintomi. Qualcosa che è già avvenuto ufficialmente nel 2014 e nel 2015, ma che si è riproposto molto spesso al punto che uno dei padri dei vaccini, Sabin, trent’anni fa espresse molti dubbi sulla reale efficacia dell’immunizzazione contro questo tipo di virus i cui ceppi si mescolano e mutano costantemente in modo difficile da prevedere,  sostenendo che il crollo dei decessi  per influenza fosse in gran parte da addebitare ai presidi farmacologici contro le complicanze batteriche e alla migliore assistenza verso i ceti più poveri della popolazione.

Benché non sia affatto un antivaccinista, questo eventuale post entrerebbe certamente nel novero delle fake news perché potenzialmente danneggia un complesso economico che ha una notevole osmosi verso la politica subalterna. Il punto centrale però è che queste affermazioni sono difficilmente smentibili, per definirle semplicemente false ci vuole un atto di imperio e questo perché la verità che non riguarda le fatturalità elementari,  non è qualcosa di dato, è un processo, un logos, deriva da una dialettica di argomenti che poi hanno il loro riferimento negli interessi reali: non a caso la conoscenza significa conoscere insieme. Dirò di più la democrazia è denotata più dalla libertà di questo processo che dalle ritualità elettorali e istituzionali che sempre più spesso subiscono la subornazione memica ed emotiva dell’informazione centralizzata.

Ora per quanto io possa svalutare chi ha votato per Minniti o per le forze che ora lo hanno trasformato nel ras dellgli Interni, non credo che gli abbiano affidato il potere di decidere cosa è vero e cosa non lo è. E men che meno di decidere nel caso specifico che le fake news popolano la rete e non giornali o televisioni, perché tanto si sa che l’informazione ufficiale è in buone mani e che loro false notizie assumono l’attrazione che hanno le deiezioni per lo scarabeo stercorario. Magari da un punto di vista pratico questa macchina di censura orwelliana si metterà in moto lentamente, più lentamente di quanto non stiano operando le major della rete che spacciano il controllo dell’informazione con le solite idiozie di mercato, ma di fatto ciò che sta accadendo da noi come nel resto del mondo occidentale è un golpe, teso a strappare gli ultimi brandelli democrazia reale, con una politica trasformata nel lobbismo del potere economico e lo stato ridotto ad occhiuto e pervasivo strumento di sorveglianza.

Annunci

Informazioni su ilsimplicissimus

Chi ha un perché per vivere, può sopportare tutti i come. Vedi tutti gli articoli di ilsimplicissimus

42 responses to “Ministero della verità

  • Anonimo

    di errori nel postare da alcuni anni posso averne fatti …sportwear, nel giro di 3 o 4 post, di errori ne ha fatti parecchi.

    Mi piace

  • Anonimo

    Il trollismo è il comportamento aggressivo tipico di chi NON HA ARGOMENTI.

    Mi piace

  • Anonimo

    “è un unico frutto avvelenato di questi tempi da Grande Fratello Orwelliano, se hai un pò di dignità astieniti dall’occupare tutto lo spazio col tuo modo ripetitivo e pappagallesco, magari tornano pure dei vecchi commentatori per il piacere di tutti quanti”

    petizione di principio, affermazioni autoreferenziali al limite dell’autistico.

    Da troll fra un po’ passerai a recitare pure la parte di maestro di dignità…
    sai che c’è(?), potresti istituire un nuovo ministero della dignità, stavolta.

    Mi piace

  • Anonimo

    “basta guardare le pagine dei commenti che hai invaso, e da ben prima che io iniziassi a commentare, per capire e vedere confermate le accuse che ti muovo.”

    probabilmente, hai la pretesa di sparare baggianate aggressive contro di me, e che io me stia anche in silenzio.

    Questa si che è una ottima forma di dialogo-argomentazione.

    Conta le baggianate che hai scritto, vedrai come ti ho risposto.

    Mi piace

  • sportswear

    il tuo argomentare è pappagallesco, ti limiti a dire la cosa uguale e contraria a ciò di cui vieni accusato, provochi una canea bambinesca ed hai fatto scappare tanti commentatori invece interessanti, basta guardare le pagine dei commenti che hai invaso, e da ben prima che io iniziassi a commentare, per capire e vedere confermate le accuse che ti muovo. Le verità di stato alla Minniti, e le verità ripetitive ed indimostrate da Ayatollah propinate da te e da molti simili a te, è un unico frutto avvelenato di questi tempi da Grande Fratello Orwelliano, se hai un pò di dignità astieniti dall’occupare tutto lo spazio col tuo modo ripetitivo e pappagallesco, magari tornano pure dei vecchi commentatori per il piacere di tutti quanti

    Mi piace

    • sportswear

      si veda anche….

      la stessa cosa che già si è vista

      Mi piace

    • Anonimo

      Astieniti dal fare il troll, perche non ti piace quello che penso, o i riferimenti che pubblico.

      Le tue azioni da troll e le tue proiezioni patologiche su di me .. confermano il tuo comportamento da troll. Errare è umano perseverare è diabolico… puoi continuare con le tue proiezioni da troll su di me, ma NON mi convinci.
      Se tu non aggredisci io non mi difendo-argomento.
      Una balla anche se ripetuta per più volte, NON diventa verità.

      Mi piace

    • Anonimo

      Sembri autistico, non rispondi-argomenti, te la canti e te la suoni.

      Mi piace

    • Anonimo

      Cosa rispondere a delle illazioni ?
      Balle!

      Mi piace

    • Anonimo

      hai la delega per rappresentare “i vecchi commentatori ed il piacere di tutti “, o è un tuo delirio autoreferenziale-autistico ?

      Mi piace

  • Anonimo

    ” eliminato dalla pagina dei commenti tanti altri commentatori che mi piaceva leggere, prima che commentassi anch’io”

    Siamo alle balle al limite del diffamatorio…sei un Troll.
    Io non ho eliminato nulla… tu blaterando random di ayatollh avrai eliminato il dialogo, dai commenti di questo post, e fingi di non accorgertene … stai proiettando i tuoi comportamenti su di me.
    Troll.

    Mi piace

  • sportswear

    ma mica hai tanta importanza da essere trollato, dici cose generiche e monotone che non trovano nessun riscontro se non nella tuia testa, ne ti dai pena di dimostrare qualcosa, per il trollaggio si richiedono tesi un pò più importanti. Comunque, che io sia un troll o meno, e non lo sono, la cosa non ha nessunissima importanza, sei assurdamente ripetitivo ed hai tolto spazio agli altri, con le tue raffiche di ripetizioni che non sai nemmeno minimamente dimostrare hai eliminato dalla pagina dei commenti tanti altri commentatori che mi piaceva leggere, prima che commentassi anch’io

    Mi piace

    • sportswear

      si veda anche….

      la stessa cosa che già si è vista

      Mi piace

    • Anonimo

      “Comunque, che io sia un troll o meno, e non lo sono, la cosa non ha nessunissima importanza”

      ti stai giudicando da solo,in modo tautologico, sembri un troll autistico.

      Mi piace

    • Anonimo

      “per il trollaggio si richiedono tesi un pò più importanti. ”

      anche una petizione di principio ora ?

      Mi piace

    • Anonimo

      “con le tue raffiche di ripetizioni che non sai nemmeno minimamente dimostrare hai eliminato dalla pagina dei commenti tanti altri commentatori che mi piaceva leggere, prima che commentassi anch’io”

      probabilmente quando hai menzionato in modo random l’autismo stavi facendo una proiezione di te stesso su di me, Non ti rendi conto che sto confutando le tue baggianate da troll…vivi in un modo tutto tuo…nel TUO “dibattito pubblico” auto referenziale che sembra un monologo autistico

      Mi piace

    • Anonimo

      Ti sembrerà strano o secondario…ma sono stato io, commentando in questo sito ad introdurre il tema della deriva autoritaria inquadrandolo sotto un profilo minimamente giuridico (cosa che ho fatto in altri siti almeno dal 2009, quando nessuno o quasi ne parlava, e c’era parecchia ignoranza in proposito, come ho verificato personalmente…) … gli autori del sito, seppure di frequente perspicaci e di buona cultura, sembravano quasi ignorare una tematica fondamentale per il vero dibattito pubblico e per LA VITA PUBBLICA-SOCIALE.

      TU per ora hai introdotto balle e denigrazioni-ayatollah, random.
      Hai introdotto parecchi argomenti ad personam e petizioni di principio come avrebbe fatto tipicamente un Troll!

      Tu sei arrivato l’altro ieri a sparare argomenti ad personam, petizioni di principio, e a trollare, da quel che vedo.

      Mi piace

      • Anonimo

        Per chi non sia ottuso o profondamente ignorante, le argomentazioni degli autori del dibattito pubblico cui di frequente faccio riferimento, sono abbastanza facilmente comprensibili e veritiere fosse anche a livello intuitivo…il resto sta all’approfondimento personale…che, ad esempio, un pigro troll spesso non è interessato a portare avanti.

        Gli “attori” del dibattito pubblico cui faccio riferimento, sollevano problemi di attualità e gravi problematiche nelle dinamiche democratiche dell’ItaGlia .. ma ad un troll tutto ciò che gli può fregare?

        Meglio per lui crogiolarsi nei suoi delirii fatti di pseudo discorsi-argomenti, di denigrazioni, di argomenti ad personam,di autistiche petizioni di principio, di falsità anche esplicite.

        Mi piace

      • Anonimo

        Se te ne freghi della deriva autoritaria che sta gradualmente diffondendosi in itaGlia,
        potresti guardarti chessò il tg4, il tg5 o simili con pezzi di “giornalismo” del tipo che d’estate fa molto caldo, che un’acquazzone è una bomba d’acqua o simili…da quel che noto quelle sono informazioni che potrebbero interessarti, all’altezza della tua forma mentis.

        Mi piace

  • Anonimo

    Il trollismo è il comportamento aggressivo tipico di chi NON HA ARGOMENTI!

    Mi piace

  • Anonimo

    “sportswear

    21 gennaio 2018 at 13:49

    si puo anche vedere

    Grand Ayatollah Anonimo Mullah…”

    Il tuo marcato comportamento da Troll, è talmente grossolano che sembri quasi uno scadente psico poliziotto ingaggiato di tutta fretta da Minniti.
    Il tuo unico dogma sembra quello di trollare, magari anche su commisione…e magari percepisci pure i 27, pagato dai tuoi connazionali.

    Ma se è questo il caso, ricordati la norma Costituzionale, che poco ha a che fare con i tuoi ossessivi,argomenti ad personam:

    “Articolo 98

    I pubblici impiegati sono al servizio esclusivo della Nazione.

    Se sono membri del Parlamento, non possono conseguire promozioni se non per anzianità.

    Si possono con legge stabilire limitazioni al diritto d’iscriversi ai partiti politici per i magistrati, i militari di carriera in servizio attivo, i funzionari ed agenti di polizia, i rappresentanti diplomatici e consolari all’estero.”

    Mi piace

  • Anonimo

    “Autismo compulsivo ?”

    Autismo dalla propaganda di regime , magari ben servita da qualche scherano o troll ?

    Yes, of course.

    Mi piace

  • Anonimo

    “coazione a ripetere ?”

    La ricerca della verità può sembrare ad alcuni TROLL, coazione a ripetere… tanto la verità, anche quella oggettiva è lontana dalla loro forma mentis.

    Mi piace

  • Anonimo

    “adesso anonimo ci manda 3000 post che sono sempre gli stessi punkreas cuore nero, marco mori pappalardo etc , coazione a ripetere ?”

    Li ha contati per dire che sono 3000 ?
    Stai millantando, per darti importanza ?

    Mi piace

  • sportswear

    Anonimollah ripete 200 volte una cosa per convincesi che sia giusta, e crede di convincere anche gli altri col circolo vizioso dei soliti esperti che dicono ciò che lui già ha detto, anche se poi è lui a ripetere le loro cose. La fiera dei talebani….

    Mi piace

    • Anonimo

      Tu usi argomenti ad personam da Troll, perché non hai argomenti per confutare i miei, ti comporti da :

      Mi piace

    • Anonimo

      tu sai usare quasi solamente argomenti ad personam, come farebbe un troll… sei un gradino sotto ai talebani di cui vai cianciando random…

      Mi piace

  • sportswear

    adesso anonimo ci manda 3000 post che sono sempre gli stessi punkreas cuore nero, marco mori pappalardo etc , coazione a ripetere ? Autismo compulsivo ? Convinzione di chi sa tutto e non deve dimostrarte niente ?

    Mi piace

  • Anonimo

    ” guerra contro le notizie scomode ovvero quelle da cui da cui la galassia del potere si sente danneggiata. Il fatto stesso che il servizio sia “istantaneo” rivela il fatto che esso prescinda da qualsiasi accertamento di merito o criterio di verità e si limiti a segnalare qualunque cosa compaia negli elenchi di ciò che dovrebbe essere considerato menzogna.”

    Sembrano proprio tecniche di criminalizzazione del dissenso.

    Mi piace

  • apoforeti

    L’ha ribloggato su terzapaginae ha commentato:
    è un golpe, teso a strappare gli ultimi brandelli democrazia reale, con una politica trasformata nel lobbismo del potere economico e lo stato ridotto ad occhiuto e pervasivo strumento di sorveglianza.

    Mi piace

  • Anonimo

    “ma di fatto ciò che sta accadendo da noi come nel resto del mondo occidentale è un golpe, teso a strappare gli ultimi brandelli democrazia reale, con una politica trasformata nel lobbismo del potere economico e lo stato ridotto ad occhiuto e pervasivo strumento di sorveglianza.”

    Mi piace

  • Anonimo

    oggi inizia ad intravvedersi una forma di persecuzione di tipo fascista, con tanto di simil ministero della verità, di probabile orientamento repressivo contro i dissidenti del suddetto pensiero unico turbo liberista ed imperialista.
    Se ci sono notizie false , come gran parte di quelle provenienti dalla propaganda politicante, lo stato itaGliano non sembra interessato a smentirle o a portare verità oggettiva; ormai su imput politicante sembra sempre più orientato a reprimere il pensiero dissidente.

    Ma i poliziotti a cui è stato affidato il compito di cotanta impresa di stabilire la Verità, magari pure con la V maiuscola, beh, in verità sono a servizio della Nazione, e non del politicante con tendenze inquisitorie o da stalker, di turno:

    “Articolo 98

    I pubblici impiegati sono al servizio esclusivo della Nazione.

    Se sono membri del Parlamento, non possono conseguire promozioni se non per anzianità.

    Si possono con legge stabilire limitazioni al diritto d’iscriversi ai partiti politici per i magistrati, i militari di carriera in servizio attivo, i funzionari ed agenti di polizia, i rappresentanti diplomatici e consolari all’estero.”

    Mi piace

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: