Annunci

Bollettino di guerra N° 1: operazione Diciotti

10301-1-750x443Ce la si aspettava da un giorno all’altro, ma ieri la dichiarazione di guerra da parte dell’ oligarchia europea al governo Conte, anzi all’Italia, è finalmente arrivata dando così inizio con un certo anticipo alla battaglia d’autunno. Si comincia dai migranti e dalla decisione di Bruxelles di non procedere più al loro ricollocamento approfittando in maniera strumentale della vicenda Diciotti. Un’ operazione evidentemente preparata in anticipo visto che sulla nave è comparsa come  d’incanto la signora Boldrini, una radical milionaria che è andata sul campo solo rarissime volte è che è come una procellaria per la sinistra: dove appare lei questa scompare, lasciando alghe morte e conchiglie vuote come dopo la marea. Ma comunque  l’ineffabile ex presidente della Camera è andata lì con un nutrito seguito per cercare di assoldare la sinistra chic e choc nella prossima battaglia facendosi forte della pseudoumanità di chi scaccia la gente con la guerra, lo sfruttamento intensivo e i regimi sanguinari tenuti  in piedi per permetterlo, per poi “accoglierla” nei lager e magari consegnarla ai caporali.

Si tratta per ora di una scaramuccia in attesa delle divisioni corazzate della finanza e dello spread, ma prima di entrare nel vivo del conflitto è meglio analizzare le forze in campo che forse presenteranno qualche sorpresa. Dunque da una parte abbiamo i Cinque Stelle, una parte della Lega la quale pur essendo eurocritica rimane collegata al breviario neo liberista emanato dai poteri oligarchici e una grande sfera di opinione pubblica che non ha ancora fatto il salto verso la contestazione aperta della razza padrona, ma che esprime un malessere profondo. Dall’altra ci sono i piddin berlusconiani, la destraccia fascista sempre disponibile a da dar via il didietro al potere sia esso oligarchico, natista  o clericale, Confindustria e l’area clientelare del Paese, quella che vive sulla e sotto la politica. In questo schieramento bisogna poi contare le truppe pesanti formate dal complesso burocratico, finanziario, lobbistico di Bruxelles e di Berlino che non vede l’ora di ridurre l’Italia alla Grecia. A contrastare questo fronte ci sono le nuove sinistre francesi e tedesche di Melenchon e Wagenknetch oltre al labour di Corbyn che ha buone probabilità di infrangere il cartello conservatore in Gran Bretagna.

Non c’è alcun dubbio che il governo Conte non deve farsi illusioni: qualunque resa a Bruxelles non servirà comunque a far galleggiare il governo che è troppo sospetto come amico, così come sarà vano il tentativo di risolvere il conflitto dentro il Palazzo: occorre una mobilitazione popolare anche di quelle parti di opinione pubblica critiche nei confronti del governo, ma contrarie a seguire la strada che porta ad Atene. Questo forse spaventerebbe i leader politici (si fa per dire, ovviamente) in difficoltà del centro Europa per la possibilità di contagio, ma soprattutto metterebbe in moto meccanismi molto più ampi che hanno a che fare con le trasformazioni planetarie: su questo campo di battaglia in formazione è piombato come un missile la notizia ripresa dal Financial Times, secondo la quale durante i colloqui di un mese fa tra Conte e Trump, Washington si è offerta di assistere l’Italia per l’acquisizione dei suoi titoli di stato. E’ vero che ltale disponibilità si collega alla fine della politica di acquisti della Bce, imposta dalla Germania e prevista per l’anno prossimo, ma il fatto che la notizia sia uscita ora, a ridosso della battaglia d’autunno, è chiaramente un segnale molto chiaro che contrasta la pressione sui nostri bond  a causa delle preoccupazioni per le promesse fiscali del nuovo governo, per la possibilità di rinazionalizzazione di certi settori e per il pericolo che questi provvedimenti violino i diktat europei, più ancora nelle prospettive e nel senso che nei conti .

Al di là di come potrebbe funzionare nel concreto questo meccanismo di acquisto dei nostri titoli, visto che la Federal reserve è teoricamente autonoma, si tratta di un chiaro appoggio contro le manovre speculative tendenti a riportare al potere il renzusconismo. C’è poi la Cina, ormai il più importante snodo economico e manifatturieri del pianeta che si avvia a diventare anche quello tecnologicamente più avanzato, che avrebbe tutto il vantaggio a investire in titoli non denominati in dollari, proprio perché ormai la vera posta geopolitica mondiale è il biglietto verde. Anzi è probabile che l’offerta trumpiana sia arrivata proprio per anticipare questa possibile evenienza. Però bisogna giocare di anticipo, agire con fermezza e con una visione delle cose che permetta di vedere alternative dove la narrativa del pensiero unico le nega e le nasconde, ancorché siano visibilissime. Audaces fortuna iuvat, mendaces luere poenas.

Annunci

Informazioni su ilsimplicissimus

Chi ha un perché per vivere, può sopportare tutti i come. Vedi tutti gli articoli di ilsimplicissimus

23 responses to “Bollettino di guerra N° 1: operazione Diciotti

  • jorge

    e evidente che lei non ha argomenti se non scomuniche

    non è in grado di citare fatti ma solo di aggrapparsi ad altrui polemiche

    non ha ragionamenti suoi se non osservazioni sulla geografia dei commenti

    non ha nulla da dire se non offendere., ricorda salvini senza avere le sue complessive capacità

    cascarci per riprodurre il bailamme della diciotti in sedicesimo non mi sembra il caso

    Mi piace

  • jorge

    @ martina

    per essere come dice lei, il duo salvini di maio avrebbe dovuto avere come manifesto puuto di partenza delle idee molto chiare

    allora, forse, si sarebbe potuto ipotizzare il navigare sott’acqua rispetto al deep state etc

    ma dove la ha vista mai la chiarezza di partenza in salvini di maio ? o legami con interessi alternativi a quelli dei governi precedenti? Tutt’altro

    Blondet, Grillo, non sono salvini di maio, si scarichi invecei convegni di economia della Casaleggio, troverà l’elogio….del capitale finanziario, la casaleggio che ha in pugni i deputati con vincoli di diritto privato

    e poi cosa crede, che il deep state non abbia trovato un accordo col nuovo governo prima del suo insediamento ( caso savona), anzi durante la crescita dei grillini e con la lega gia stata al governo ?

    in ultimo contano i fatti, decreto dignità, flat tax . Gli li impegni presi, come già detto, con le altre parti sociali sul reddito di cittadinanza, prima e dopo le elezioni. i disoccupati non sono organizzati

    quando si vuole aggirare il deep state, che lei assume in maniera un generica, non si fanno guerriglie di bassa lega come su la diciotti, si sostitiscono un po alla volta vertici ma senza chiasso inutile che compatta gli avversari, quelle a cui assistiamo sono manfrine

    per un cambio vero ci sarebbe voluta una forza coesa e con forti legami nella società, tutto ciò non c’è

    lei mi ricorda quei seguaci del vecchio pd che inghiottivano ogni rospo e negavano qualunque evidenza, perchè queste erano sempre tattica, poi sarebbe venuta la redistribuzione, Cosa e venuto lo abbiamo visto. Faccia pure, tra due anni il governo reintrodurrà l’articolo 18 sviluppando il decreto dignità, ora sono all’inizio. Se vorrà ne riparliamo tra 36 – 40 mesi, per ora si perda pure nelle pure nelle nuvole sopra la nostra testa, ad ogni modo ha ben espresso il suo punto di vista

    Mi piace

    • Martina

      Guardi, non ho perso tempo prima a confutare le sue dogmatiche certezze, condite da previsioni che fanno sembrare il Mago Otelma un fisico del Cern, si immagini se lo faccio ora.
      Apprezzo però che, con ol facile escamotage del rimando “@ martina”, pubblichi il suo commento in testa, così da manenerlo immediatamente visibile a chi legge l’articolo.
      Non so se tutto ciò per corrispondere un ego ipertrofico fin troppo rivelato da una vena grafomaniacale evidente, oppure se il suo scopo è esattamente e calcolatamente questo: apparire per sputtanare.
      Rilevo anche che il suo stile discorsivo, petulante e contraddittorio, ricorre anche in altri pezzi firmati “anonimo”: o ha fatto scuola oppure… veda lei.
      Dopo tutto la rete, così come il mondo, appartiene un po’ a tutti.
      Si diverta pure.

      Mi piace

  • Martina

    Beh, anche quest’ottimo blog è preso di mira da presunti commentatori scontenti, come analogamente accade in altri blog critici del sistema.
    Questa forma di “infestazione”, che ho personalmente già rilevato nelle discussioni su ilfattoquotidiano.it ed altri, non è altro che l’utilizzo di strumenti più pervasivi nel tentativo, spero inutile, di spostare l’opinione pubblica dal “patto maledetto” gialloverde che ha mandato a monte decenni, se non secoli, di “dividi et impera” tra destra e sinistra.
    Certo che le categorie “destra” e “sinistra” esistono ancora, ma possono andare anche d’accordo quando la posta in gioco è combattere le oligarchie dominanti.
    Che non sono a destra o a sinistra, sono semplicemente in alto che camminano sulle nostre teste e tirano i fili dei tanti utili idioti, più o meno ben allocati nelle stanze del potere, che a loro volta trascinano i tantissimi utili scemi che, magari armati di arancini, agiscono pavlovianamente a comando, facendosi comparse per lo spettacolo melenso che l’informazione mainstream si ostina a propalarci.
    Ecco una critica che va fatta al governo: urge effettuare le nomine Rai e eliminare i contributi all’editoria. Lorsignori la propaganda la fanno ancora pagare a chi la subisce!
    Comunque grazie Alberto, il tuo di coraggio esprimere un pensiero critico onesto e ideologicamente laico è cosa davvero rara e preziosa.

    Mi piace

    • jorge

      il governo giallo verde è la prosecuzione del dividi et impera che c’era con prodi berlusconi

      oggi dividono ed imperano con motivazioni nuove, dovremmo scegliere se essere a favore di salvini di maio ad es, col loro decreto dignità bidone (vedrà che ci chiederanno sacrifici per resistere alla UE), o tra chi , come tutti gli altri, vorrebbero proporsi come settore a la Macron antipopulista e neoliberista

      Ma di maio salvini e quelli a la Macron continuano a entrambi a portare avanti la precarizzazione del lavoro, entrambi con molta faccia tosta, dicendo decreto dignità gli uni o contratti a tutele crescenti gli altri

      parlare a vanvera, possiamo farlo tutti, proprio come renzi e di maio insegnano con i falsi nomi dati alle rispettive riforme del lavoro

      Chi è disposto a guardere ai fatti ? ma lei se lo è guardato il decreto dignità? e la flat tax lo sa cosa implica ?

      A la Macron e giallo verdi sono il dividi et impera del prossimo ventennio, i più prima o poi se ne accorgeranno. Ma nel frattempo il potere vero, quello di cui sia giallo verdi che a la Macron sono funzionari, ci avranno impoveriti per per qualche decennio ancora, poi si inventeranno qualcosa d’altro
      ——————————-
      tra l’altro ormai parlano di flat tax solo per le imprese e noi a pagare anche per queste, e del reddito di cittadinanza non si parla più., Comunque di maio spiegò al convegno CNA di Milano che sarebbe subordinato a prestazioni di lavoro (come la buona scuola).

      Ovvero,lavoro gratuto per le imprese pagato dallo stato, esercito industriale di riserva creato dallo stato per calmierare il costo dei lavori veri, già malpagati,

      Ovviamente chi avrà il reddito di cittadinanza si vedra aumentare tiket etc, é la visione Mises Hayeck, i super liberisti del circolomdi vienna proponevano questa elemosina per distruggere la regolazione e redistribuzione sociale dellìaconomia

      Di maio ha elogiato più il modello tedesco, ma esso e proprio questa roba quì. ovvero il famoso pacchetto Harz IV, lo sa che l’ ArbeitDienst tedesco mette interroga segretamente i figli dei disoccupati e chiede loro se il padre si rade, a che ora si sveglia la mattina, colpevolizzando il disoccupato e screditandolo anche agli occhi dei figli?

      cosa si vuole aspettare da un di maio che in chiusura di campagna elettorale a milano ha detto che la contraddizione capitale lavoro e come quelle del dividi et impera dei giovani contro i vecchi, settentrionali contro meridionali. Ovviamente la contraddizione capitale lavoro e la cifra del mondo moderno, la si voglia risolvere in senso riformista o piu radicale, lo ammettevano anche i liberali memori della sciagura fascista

      ho la sensazione che anche lei faccia tifo da stadio, quello che ci intruppa in opposizioni false che giovano solo al capitale

      Mi piace

      • Martina

        Giusto per usare un eufemismo, ho l’impressione che dietro la superficialità della sua analisi si nasconda un certo carico di pregiudizio.
        Dopo due mesi e mezzo cosa pretende, che cambi la storia della Repubblica?
        Abbia piuttosto l’umiltà e il buon senso di dare il giusto tempo al governo di entrare davvero nelle sacre stanze.
        Ha mai sentito parlare di deep state? Crede che sia un fenomeno solo a stelle e strisce? Crede che certi strumenti di ispirazione luturgico-clericale (massoneria in testa) strutturati nella storia, soprattutto in quella italiana, possano assistere indifferenti al cambio d’orizzonte?
        Attraverso l’opera di veri informatori come Alberto Capece Minutolo, Anna Lombroso, Claudio Messora, Maurizio Blondet e tanti altri, diversissimi tra loro per ascendenze culturali e politiche, ma così intelligenti da capire qual’è la vera posta in gioco e collimare il nemico comune, quello che da sempre si finge amico di tutti.
        Non ho tempo per confutare tutto ciò che ha scritto, ma crede davvero che Di Maio sia orientato a “soluzioni finali” per il lavoro come i programmi Hartz? Ha mai sentito Grillo parlare di quel figuro corrotto di Peter Hartz?
        Lasci perdere le disquisizioni sul capitale e Von Hayek, abbia invece l’umiltà di capire davvero quanto sia importante in questo momento raggiungere una consapevolezza comune che la vera lotta è contro le élites. che il nemico non è alla nostra destra o a sinistra (dove più spesso si nasconde), ma sopra le nostre teste.

        Mi piace

  • jorge

    Franza o Spagna,,,,, purchè se magna!!

    introiti pubblicitari ? Quelle che aumentano col numero dei visitatori ?

    Per questo cavalcare l’onda sovranista a guida borghese (ad essere guidati sono gli ingenui)

    Comincio a dubitare che la prepotenza del denaro condizioni solo i mezzi di comunicazione mainstream

    Mi piace

    • jorge

      @ Nadia Somma

      E alla fine Alberto il braccio di ferro non si fa su poveri cristi o non mi dire che sono milionari in crociera amici di Laura Boldrini (ancora l’ossessione di Boldrini vedo . Parole profonde !!

      la boldrini ( che io non stimo) è un’esca, per mobilitare a proprio favore gente come anonimo (sono in aumento), il quale dice :

      che poi fra le mamme femministe-fancazziste all’itagliana si sia creato una sorta di pensiero magico ne confronti dei vaccini che tende ad esasperare e distorcere un sacrosanto spirito critico anche nei confronti dei vaccini

      Il rifiuto dei vaccini come prodotto del femminismo, siamo alla paranoia.

      Sembra proprio che il simplicissimus ci voglia intruppare dietro il sovranismo a guida borghese con esche simili ed a causa delle colpe del centrosinistra,come se il sovranismo a guisa borghese non avesse gli stessi limiti

      E poi la lombroso nega che certe strutture patriarcali indirizzino il consenso in senso reazionario….

      https://ilsimplicissimus2.com/2018/08/23/non-e-tutto-argento-quello-che-luccica/ Vedasi commento di jorge

      Mi piace

      • Anonimo

        Tipo Dario Argento “patriarca”che difende probabilmente secondo distorsione familistica ( Lei dica pure patriarcale…) una figlia così femministicamente squilibrata.

        Mi piace

  • dani2005dani

    Comprendo che il PD abbia ucciso la sinistra italiana e quindi tutto ciò che poteva cancellarlo va bene, come prima mossa.
    Ma vedere sorgere questo governo di aggressivi pagliacci dovrebbe far venire voglia di manifestare CONTRO non a favore.
    Se si vuole una nuova sinistra, magari alla Corbyn, visto che nessuno di fa avanti – Marco Rizzo è ancora sul tavolo di studio (in politica estera dimostra che sta cominciando a studiare ma non basta) – grosse manifestazioni contro il governo ma a favore del diritto al lavoro (basta con i gay, basta con i diritti civili, non siamo in un Paese del quarto mondo), del diritto allo studio, del diritto a una vera informazione (di nuovo Corbyn), del diritto a respirare, mangiare, dormire in un ambiente meno degradato e a favore delle nazionalizzazioni (magari aperte al piccolo e piccolissimo azionista con lo Stato come garante), ecco potrebbero far capire da che parte tira il vento.
    O dobbiamo sperare che il presidente Mattarella si svegli e faccia fare un governo di tecnici? Ammesso che possa esistere con un parlamento di coatti urlatori e incompetenti? So per certo che i grillini, anche in buona fede, non sapendo nulla della macchina amministrativa burocratica, si sono spesso accodati alla maggioranza del governo (p.e. regionale) in cui stavano all’opposizione.
    Guidare un Comune o una Regione è difficilissimo. Figuriamoci uno Stato. Uno Stato che ha firmato un contratto con l’UE ma senza leggere cosa firmava, senza partecipare ai lavori a Bruxelles e quindi subendo sempre più le scelte altrui.
    Uno deve studiare e sapere in che ginepraio si va a mettere, sapere fino a che punto si possono spingere le promesse elettorali. Deve conoscere il diritto entro il quale può muoversi. Deve sapere che dovrà fare compromessi.

    Ma M5S e Lega hanno trovato il campo di cittadini giusto per seminare le loro sciocchezze. Trent’anni di scuola degradata, trent’anni di consumismo accelerato dalle televisioni do Berlusconi, trent’anni di libero mercato e libera concorrenza dove la pseudoscienza ha portato molti ingenui e aggressivi perché ignoranti genitori a guardare con sospetto i vaccini. E a credere alle scie comiche.

    In questo humus è sorto lo sputo giallo verde.

    Mi piace

    • Anonimo

      “è sorto lo sputo giallo verde”

      Questa è da tenere in memoria, per rapportarla ai probaili “capolavori” prossimi venturi dell’agglomerato di (s?)governo come da Lei definito.

      Mi piace

      • Anonimo

        Diffidare di un sistema sanitario all’itaGlian, Non è ignoranza, , al contrario è sacrosanto spirito critico… che poi fra le mamme femministe-fancazziste all’itagliana si sia creato una sorta di pensiero magico ne confronti dei vaccini che tende ad esasperare e distorcere un sacrosanto spirito critico anche nei confronti dei vaccini, QUESTA È UN ALTRA COSA… tipicamente itaGliana.

        Mi piace

    • Anonimo

      “dove la pseudoscienza ha portato molti ingenui e aggressivi perché ignoranti genitori a guardare con sospetto i vaccini. ”

      Forse che detti genitori Guardano con profonda diffidenza ciò che provine dalla medicina in itaGlia, perche percepiscono lo sta di profndo Sfascio e Degrado in cui versa il servizio sanitario itaGlia degno dello sta attuale dell’itaGlia, quando ci si sente defraudati del diritto alla salute, poi è normale diffidare di chi dovrebbe assicurare detto diritto E LO FA IN MODO SCADENTE, FARRAGINOSO E DISORGANIZZATO… del resto anche la sanità volenti o nolenti è derivazione della politica itaGliana (!!), e direi CHE SI VEDE BENE.

      Mi piace

  • Nadia Somma

    W Salvini? Da te Alberto non me lo sarei immaginato. A proposito di Boldrini milionaria ma pensi che Conti è Salvini siano due buoni Samaritani? Forse la lettura è un’altra. Forse si deve essere capaci di costruire alleanze e Salvini che agisce come un qualunque Fantozzi che cerca di ribellarsi al mega direttore ammutinandosi nel cinema o agisce come un adolescente alla prima tempesta ormonale non ha intelligenza politica , tantomeno L’ectoplasma Conti e il fatuo Di Maio. Forse gli Europei sono incazzati perché di migranti ne hanno più di noi? E alla fine Alberto il braccio di ferro non si fa su poveri cristi o non mi dire che sono milionari in crociera amici di Laura Boldrini (ancora l’ossessione di Boldrini vedo ). Che poi sto mantra delle oligarchie fa apparire persone che contestano le politiche del governo come ‘nemici del popolo ‘ i toni si alzano all’ombra del complottismo e mi domando se cominceranno pestaggi a danno dei ‘nemici del popolo’ come quelli che hanno portato arancini a Catania, ma i popoli sono tanti Alberto. Non solo l’umanità italiana. Questo Governo che pensava andando a fare esibizione di muscoli in Europa ? (La solita macchietta italiana). Di sortire ascolto? Era ovvio che gliela avrebbero fatta purgare ma non per oligarchie ma per ben altre questioni.

    Piace a 1 persona

    • Anonimo

      “Che poi sto mantra delle oligarchie fa apparire persone che contestano le politiche del governo come ‘nemici del popolo ‘ i toni si alzano all’ombra del complottismo ”

      Le oligarchie Esistono, la netta sensazione è che buona parte della compagine di governo ne faccia o ne abbia fatto parte… in parole povere: una dannosa classe dominate che a VARIO livello ha portato ALLA ROVINA IL PAESE, ora si propone di salvarlo.
      Per metafora,siamo nelle mani di un grossolano veterinario, Non si sa perche posto ad espletare una delicata operazione chirurgica CHE HA TOPPATO CLAMOROSAMENTE, e che ora ha messo suo nipote veterinario ( in quegli ambiti si fa tutto in famigghia, neall’interno dell’autistico clan….), con un’indole simile (indole itaGliana, schettina…)anche se dissimulata, a tentare di mettere rimedio a Gravi danni combinati dallo zio, dal compare ( mal dissimulato…) di clan.

      Mi piace

    • Anonimo

      “Non solo l’umanità italiana.”

      Il popolo itaGliano per tramite leggi elettorali porcata, ed i conseguenti politicanti che ne derivano, è un popolo che Non sa farsi rispettare dagli altri popoli, e dai politicanti derivati da dette leggi elettorali porcata.

      Mi piace

    • Anonimo

      La lega come partito ha frodato il fisco per milioni di euro, o simile, se Non erro, mo’ propone la flat tax ( che avrà una relazione diretta e proporzionale con il taglio dei servizi pubblici, deduzioni e detrazioni per i soggetti con redditi medio bassi…), perche dice che si pagano troppe tasse ed è vero.
      nell’importo delle tasse da pagare ci stanno pure le frodi fiscali della lega e di Berlusconi.

      Sommariamente se una torta con 10 fette costa alla produzione 10 euro, e si voglio sfamare 10 persone, ad ogni persona spetterà mediamente (!!) di pagare 1 euro ( salvo i correttivi che in una comunità Solidale, volendo una famiglia con il figlio piccolo ammalato,permetteranno al meno abbiente di pagare detta fetta di torta 50 cents, redistribuendo il restante costo della fetta spettantegli fra i più abbienti della comunità dei 10 soggetti, PER UN PRINCIPIO DI SOLIDARIETÀ-FRATTELLANZA).

      Chi , particolarmente da politico (!!), quindi da responsabile in buona parte dell’andazzo di una comunità nazionale ( e per tornare in metafora anche DEI COSTI DI PRODUZIONE DELLA TORTA CHE MAGARI SI POSSONO CONSIDERARE TROPPO ELEVATI PER INGIUSTIFICATE DEVIANZE VARIE…), froda il fisco, e , per tornare in metafora, si mangia 4 fette della torta, pagandone solo una fetta, PUR ESSENDO BENESTANTE, semplicemente sta frodando e defraudando i suo compagni, i suoi connazionali.
      Vedi ad esempio lega e Berlusconi ( abituati a fare la caccia alle streghe o al capro espiatorioper dissimulare le loro PESANTI responsabilità).

      Dove sono finite le proposte dei 5S di dimezzare le retribuzioni ai mediamente mediocri, mi si passi il gioco di parole, politicanti itaGliani ?

      Mi piace

    • Anonimo

      Che gli italiani Non sappiano-vogliano farsi rispettare , mi sembra un dato di fatto, che più di qualche immigrato possa approfittarsene di ciò, a danno della Nazione è probabile.

      Mi piace

    • jorge

      la boldrini ( che io non stimo) è un’esca, per mobilitare a proprio favore gente come anonimo (sono in aumento), il quale dice :

      che poi fra le mamme femministe-fancazziste all’itagliana si sia creato una sorta di pensiero magico ne confronti dei vaccini che tende ad esasperare e distorcere un sacrosanto spirito critico anche nei confronti dei vaccini

      Il rifiuto dei vaccini come prodotto del femminismo, siamo alla paranoia.

      Sembra proprio che il simplicissimus ci voglia intruppare dietro il sovranismo a guida borghese con esche simili ed a causa delle colpe del centrosinistra,come se il sovranismo a guisa borghese non avesse gli stessi limiti

      E poi la lombroso nega che certe strutture patriarcali indirizzino il consenso in senso reazionario….

      https://ilsimplicissimus2.com/2018/08/23/non-e-tutto-argento-quello-che-luccica/ Vedasi commento di jorge

      Mi piace

  • jorge

    astraendo da tutto il resto dell’analisi, una mobilitazione popolare a difesa di un governo, e possibile quando il popolo abbia beneficiato in qualche misura delle politiche di tale governo

    Chavez, ad esempio, fu difeso dal popolo che lo riporto al potere dopo un colpo di stato appoggiato dagli usa che altrimenti sarebbe andato a segno

    ma Chevez aveva redistribuito al popolo parti della rendita petrolifera prima appannaggio di una ristrettissima oligarchia, anche creando dal nulla ad es scolarizzazione di massa ed infrastrutture. indispensabili ad ogni sviluppo produttivo

    In nome di quale vantaggio ottenuto il popolo italiano dovrebbe , pur in piccola misura, mobilitarsi a favore del governo ?

    il decreto dignità bidone del quale appositamente il simplicissimus non parla mai ‘?

    La flat tax ?

    Certe prese di posizione del simplicissimus forse saranno in sintonia con un elettorato in buona fede ma ingannato dalle dirigenze sovraniste borghesi che hanno anche formato il nuovo governo, probabilmente così il simplicissimus spera di attirare maggiori visitatori al suo blog, Franza o Spagna,,,,,,

    Piace a 1 persona

  • bondeno

    Non concordo sul giudizio sulle destre e non credo minimamente alle mobilitazioni popolari vedrei con favore la soluzione cinese

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: