Un’operaia cinese,  Chen Mei Xi, ha fatto per la prima volta un passo importante: si è rivolta alla Cgil di Prato denunciando le irregolarità dei suoi datori di lavoro ovviamente connazionali. Ed esprimendo la volontà di denunciarli.

Un brutta sorpresa per i titolari della “Touch ‘n Tuoch’ che di certo non si aspettavano la ribellione della propria dipendente. Ma possono stare abbastanza tranquilli, anche loro possono rivolgersi ai sindacati: alla Cisl per esempio. Più sindacato giallo di così.