Un’ottantina di ragazzi siciliani non hanno potuto varcare le porte dell’europarlamento perché portavano una maglietta con scritto “No mafia: siciliani contro tutte le mafie”. Non è che andassero a fare casino, erano semplicemente stati invitati a a una specie di dibattito su mafie e criminalità organizzata.

Non si sa quale sia stato il motivo dell’esclusione: forse i questori non capivano bene cosa volesse dire la scritta, anche se sarebbe apparsa chiara pure sulle montagne del Laos. Forse la cosa turbava il giaccacravattismo dei burocrati. Forse è semplicemente un caso di stupidità continentale.

Probabilmente la stessa parola mafia la si vuole soltanto sussurrare ed esorcizzare illudendosi che sia un prodotto esotico, qualcosa che davvero non riguarda l’Europa, un fenomeno inquietante, ma marginale. Una cosa comunque è chiara: questa è un’Europa di consumatori, non di cittadini.