Brain storming leghista

Più di 2 mila migranti rimangono senza mangiare perché il governo pensa solo ai panini da distribuire a chi applaude il premier. E nonostante questo l’ormai pendulo Bossi trova una magnifica soluzione, una di quelle cose sofisticate che sanno pensare i leghisti:  “fora di ball”.

Il popolo bovino certamente applaudirà. Ma la soluzione ideale per evitare il nero periglio che vien da lo mare  è invece molto più semplice ed efficace: se andassero fora di ball i parlamentari, consiglieri regionali, provinciali e comunali leghisti, risparmieremmo  1 milione e 978000 euro al mese solo per camera e senato, 960.000 euro  per i consiglieri regionali e circa 1 milione  abbondante per il resto. Il calcolo non tiene conto della retribuzione più alta di ministri, sottosegretari, presidenti di commissione, presidenti, assessori e sindaci. Inoltre la somma è fatta sul netto percepito e non sul lordo, quindi siamo molto al di sotto della spesa reale.

Ma già così, tenendo fuori dal conto manovre e ruberie, siamo a un totale di 3.948.000 euro al mese. Calcolando un costo medio di 1, 5 euro a panino e di 5 euro a pasto, cifre già alte per questa scala, verrebbero fuori 789. 600 pasti e  2.632.000 panini. Insomma una cifra sufficiente a sfamare buona parte del Nordafrica e a rallentare la migrazione con il cibo e non con le torture. Col solo stipendio del Trota che ammonta tra diarie e retribuzione netta sui 16 mila euro mensili si potrebbe tranquillamente tamponare l’emergenza Lampedusa. E francamente è anche più evangelico dar da mangiare agli affamati che dare escort agli imbecilli.

Se poi aggiungessimo a questa cifra i 400 milioni che Maroni  ha imposto di spendere nel tentativo di far fallire i referendum sul nucleare e sull’acqua si potrebbe da da mangiare a tutti i tunisini per un anno.

Insomma bastano i soldi che incassano i leghisti per  risolvere molti dei problemi su cui gli stessi speculano per motivi elettorali. Quindi vedete voi chi ci conviene mandare fora di ball gli affamati o i famelici cialtroni che ci hanno cacciato in questa situazione.