Annunci

Renzi indossa l’elmo di Scipio (e gli italiani pagano)

Fosse Ardeatine: Napolitano, lotta per libert‡ Ë patrimonioMentre l’Italia è sommersa dall’acqua e in cassa non c’è un soldo per mettere riparo ai danni, per alleviare i disagi e tanto meno per mettere mano alla messa in sicurezza dei territori, si spende e si spande per fare la guerra all’Isis a totale insaputa dei cittadini e del Parlamento stesso. Infatti l’invio di 4 Tornado, ufficialmente per operazioni di ricognizione, è stato appreso solo grazie alla rivista specializzata statunitense Defensenews, senza che nessuno si degnasse di anticiparlo agli italiani.

Ma questo è solo il portato di un governo di dilettanti e marpioni che lanciano il sasso e nascondono la mano, mentono senza vergogna e in testa hanno più muffa del gorgonzola, al punto che per riparare ai guasti del cemento selvaggio non trovano altra risposta che liberalizzare il cemento. Il “bel tacere” sui 4 caccia non è infatti che un piccolo capitolo di un assurdo e costosissimo interventismo in Iraq che assume i caratteri della beffa per gli italiani e del servilismo senza limiti e senza ragioni nei confronti di Obama ai quali poteva semmai andare un semplice e gratuito appoggio politico. Insomma renzismo allo stato puro.

Assieme ai 4 caccia e ai relativi 135 uomini della logistica si affiancano altri 280 uomini in funzione – sempre e solo ufficialmente – di addestramento e guida militare, due droni, un velivolo da rifornimento in volo per i caccia Usa, armi leggere e munizioni per un valore di quasi due milioni di euro, oltre a un numero non precisato di cannoni leggeri prodotti dalla Breda, ordinati dalle Forze armate in 800 esemplari, ma rivelatisi così scadenti e inutili da essere praticamente lasciate in magazzino. Meglio farli sparire il più in fretta possibile.

Una cosa è certa, al di là di qualsiasi altra considerazione: l’intervento è assolutamente sproporzionato visto che gli Usa stessi  attualmente non hanno più 2000 uomini sul campo contro i nostri 415, totalmente superfluo visto che Washington potrebbe facilmente surrogare il nostro apporto praticamente a costo zero per ragioni di sinergia e di scala, eccessivamente oneroso per un Paese dove il governo cerca di risparmiare pure sui malati di Sla. Infine puramente avventuristico essendo del tutto oscuri, comunque ambigui e fluidi gli scopi reali dell’operazione sulla quale il capo delle forze armate americane ,come se nulla fosse, dice: “in Iraq e in Siria sta andando in scena una farsa”. I riferimenti dello stesso generalone ai “quattro scalzacani curdi” dovrebbero far riflettere sinistre rimaste ferme ad Ocalan, che tacciono su questa nuova guerra proprio in ragione delle rivendicazioni dei Curdi, sul fatto che lo scopo del caos non è esattamente favorevole alla causa di quel popolo, ma, se tutto va bene, solo un pretesto per abbattere Assad e cancellare la Siria.

Il fatto è che più aumenta l’impegno militare e più si rischia di essere pienamente coinvolti in una guerra c on costi imprevedibili  finiranno per pagare amaramente i ceti popolari sia direttamente, sia indirettamente. Così anche Renzi, senza farcelo sapere, ha indossato l’elmo di Scipio. Indispensabile nel suoi guardaroba da Pitti Bimbo.

 

Annunci

Informazioni su ilsimplicissimus

Chi ha un perché per vivere, può sopportare tutti i come. Vedi tutti gli articoli di ilsimplicissimus

9 responses to “Renzi indossa l’elmo di Scipio (e gli italiani pagano)

  • Anonimo

    “Esaltate la Resistenza, ma se ci foste stati voi, non avreste mosso un dito. Codardi.”

    le sue speculazioni mentali hanno un che di patologico e aggressivo…

    Mi piace

  • Anonimo

    “Nel senso che questo costante, immutabile non-interventismo diventa complicita’ con i tagliatori di teste fascio-mussulmani.”

    cioè, a lei piacerebbe criminalizzare l’autore del post per questo preciso e puntuale articolo, perche in buona sostanza dice che non si possono sprecare soldi in avventure militari contro la milizia dell’Isis, organizzata in principio con l’aiuto USA, nonche in qualche modo finanziata, fosse anche armi, e magari , magari anche da qualche altro paese della NATO, perche ora la versione degli USA, a riguardo del mostro Isis, creato con la loro compiacenza/collaborazione è cambiata e quelli dell’isis per USA e NATO, sono diventati all’improvviso dei criminali ??

    “diventa complicita’ con i tagliatori di teste fascio-mussulmani.”

    considerando le complicità USA, e magari un po’ NATO, nei confronti dell’Isis, lei quindi per coerenza, vorrebbe criminalizzare le suddette potenze militari, o a riguardo sarebbe come dire, un po più prudente, magari pavido ??

    Lei che c’ha da quel che si legge, sta tendenza a criminalizzare .. sarebbe capace di condannare o criminalizzare e criminali fermamente, il repubblicano, con frequenza”guerrafondaio”, conservatore, senatore Mccaine americano che ha avuto frequenti contatti collaborativi se non complici con quelli dell’Isis, o anche lì sarebbe più cauto, magari più pavido ??

    Mi piace

  • voltaire1964

    Mea culpa, mea culpa, mea maxima culpa. Patetico e criminale e’ l’intervento del “bel paese dove il si’ sona”, associandosi alle cabale imperial-militariste degli Anglo-Sionisti. Sottolineo “sionisti” e NON ebrei.

    Piace a 1 persona

  • Anonimo

    “Patetico, per non dire criminale. L’articolo, intendo. Invece, il commento di voltaire1964 (reincarnazione?) e’ solo patetico. Anche se il verbo “sionistizzare” e’ un crimine.”

    in che senso vorresti criminalizzare l’articolo ??

    Mi piace

    • Anonimo

      Nel senso che questo costante, immutabile non-interventismo diventa complicita’ con i tagliatori di teste fascio-mussulmani. Come sappiamo, la complicita’ in un crimine e’ essa stessa un crimine.

      Mi piace

  • Anonimo

    Patetico, per non dire criminale. L’articolo, intendo. Invece, il commento di voltaire1964 (reincarnazione?) e’ solo patetico. Anche se il verbo “sionistizzare” e’ un crimine.

    Mi piace

  • voltaire1964

    Patetico, per non dire criminale. Del resto, i rapporti dell’ambasciata USA in Italia, ai tempi del padrino dell’attuale primo ministro sono piu’ illuminanti di un trattato. (Grazie Wikileaks!). Diceva l’ambasciatore americano, “A Berlusconi piace sentirsi cercato e importante – quando gli ho chiesto se l’Italia poteva mandare 2000 soldati in Afghanistan, me ne ha subito offerti 4000.”
    I neocon americani, appoggiati dal movimento del sionismo-cristiano, contano di sionistizzare il Medio Oriente, dopodiché Gesù tornerà sulla terra e gli ebrei si convertiranno al cristianesimo, poco prima dell’Armagheddon. Sono palle, purtroppo credute da letteralmente milioni di persone (specialmente negli stati del sud), bombardate da radio e televisioni (“evangeliche”). Il cui messaggio trascende persino il concetto di ignoranza, e induce all’odio, al “patriottismo”, all’eccezionalismo, al diritto americano di controllare il mondo e naturalmente, alla distruzione dell’Islam e, adesso, anche della Russia.
    Contribuendo armi e soldati, l’Italia sottoscrive indirettamente un’ideologia talmente idiota che avrebbe fatto ridere persino Hitler o Stalin. Del resto il messaggio di fondo è il medesimo, ripetuto come il proverbiale disco rotto. Piu’ guerre e disastri ci sono, piu’ sti villani incappucciati (al “governo”) ci guadagnano.
    http://www.yourdailyshakespeare.com

    Piace a 1 persona

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: