DeTroyNel tentativo di spostare l’attenzione del Paese su attività meno drammatiche e ambigue che non la messa a punto del governo di inciucio, il Circolo di belle lettere Massimo Fancazzi,  lancia oggi il concorso per il miglior calambour costruito sul cognome Letta. Sono ammessi tutti i tipi di giochi di parole, brevissime composizioni di non più di 140 battute, riferimenti a titoli di opere celebri, rime, parole composte e via dicendo. Insomma tutto salvo riferimenti osceni o apertamente irrispettosi della lingua che batte dove il dente duole. Il Museo delle Cere, certamente il circolo intellettuale più importante e vivace del momento, ha gentilmente concesso alcune creazioni estemporanee dei suoi frequentatori per fare da traccia a tutti quelli che vorranno partecipare. Al vincitore verrà assegnata l’apprezzata Coppa Fancazzi e un un premio di 1000 eu  marchi durante una serata nella magnifica scenografia di Villa Adriana. Se per caso la villa fosse nel frattempo crollata a causa dell’incuria , la cerimonia si terrà nell’ex sede del dopolavoro ferroviario di Crozza Terme.

Ecco dunque gli esempi  che possono fare da traccia per le vostre creazioni.

Corri a casa in tutta fretta
c’è un bel Letta che ti aspetta

Il tamburo di Letta

Vagone Letta

Il docente: “Di cosa si occupa l’economia politica?” Lo studente: “Non so, non l’ho mai Letta”

Essere in bolLetta

Che dire di più, buon lavoro.