Confessioni di un fascista del web

Finalmente lo hanno detto ufficialmente: la sinistra è solo forma e niente sostanza. E’ un involucro costruito di parole, di ritualità, di stilemi dentro il quale si cerca invano qualcosa. Mi riferisco ovviamente non alla sinistra come orientamento e pensiero, ma a quella “consumer”  rappresentata dagli apparati del Pd e dal partitone di Repubblica, più gli annessi e connessi. Questa sinistra da supermercato trova a volte l’aspetto di bolla di sapone aerea e iridiscente che appena un soffio di realtà può far scoppiare, altre volte quella della confusa seriosità parolaia che Marx chiamerebbe espressione di un’alterità prodotta dalla classe dominante, altre ancora quella del pacco in autostrada.

Di fatto la sinistra è solo forma. Sentiamo Mauro, direttore di Repubblica da quando la berta filava: “Il fatto è che l’onda anomala del berlusconismo ha spinto nella nostra metà del campo (che noi chiamiamo sinistra) forze, linguaggi, comportamenti e pulsioni che sono oggettivamente di destra” . Dunque non idee, non realtà, non fatti, non dialettiche politiche, ma linguaggi, pulsioni  e atteggiamenti “oggettivi”. Eccola quella parola recuperata da un lontano passato, quell’oggettivo che era un must del linguaggio del Pci e anche della saggistica marxista: è l’unica cosa che è rimasta ed è applicata ad qualunque cosa sappia di critica. Non molto diverso da quanto dice il sottosegretario Bersani che alla festa del Pd si scaglia contro Grillo e non solo:  “Faremo partire un messaggio molto chiaro da questa festa: nelle crisi si rischia di vedere chi abbaia più forte. Corrono sulla rete dei linguaggi del tipo: siete zombie, cadaveri ambulanti, sono linguaggi fascisti e a noi non ci impressionano. Vengano a dircelo. Via dalla rete, uscite dalla rete e venite qui a dircelo”.

Oddio visto che Grillo non è stato invitato alla festa, al contrario di Sallusti, sembra una di quelle scene da turco napoletano in cui il guappo urla “tenetemi, tenetemi”. Ma naturalmente usare la parola zombie è fascista, mentre è di sinistra avere milioni di pensionati alla fame, fare a pezzi l’articolo 18, genuflettersi all’Ilva, baciare le macellerie montiane, distruggere il welfare, votare la cessione di sovranità verso istituti finanziari e no elettivo, fare l’inchino alle banche come il comandante Schettino lo faceva alle isole. E’ la sinistra allo specchio, il che consente a Mauro di dire che è di sinistra addossare la crisi ai ceti popolari e difendere senza se e senza ma gli “strumenti” di questa mattanza. Tutto questo naturalmente significa che anche il fascismo è forma, linguaggio, comportamento e non sostanza, altrimenti ci sarebbero delle belle sorprese.

Siccome sono sempre molto critico verso questa sinistra della menzogna e ormai talmente berlusconiana dentro da averne interiorizzato la psicologia oltre che le tesi e le prassi,  immagino che possa considerarmi un fascista del web, anche se francamente non oserei vedere tanta vita politica nel direttorio del Pd da chiamarli zombie. E poi sono vivissimi quando si tratta di difendere poltrone e rendite. Ma si sa che Grillo tende all’esagerazione e li manda affanculo invece di aprire un dibattito che è invece una cosa molto di sinistra. La nuova sinistra, quella voodoo.

Informazioni su ilsimplicissimus

Chi ha un perché per vivere, può sopportare tutti i come. Vedi tutti gli articoli di ilsimplicissimus

41 responses to “Confessioni di un fascista del web

  • Massimo Preti

    @ Giorgio
    la tua impressione mi sembra un pò troppo semplice come tentativo di spiegazione. Credo che ci sia un importante deficit di cultura nella popolazione italiana, me compreso, ed i canoni della comunicazione per come si sono imposti nel paese attraggono attenzione solo se si urla usando parole pesanti. Si è imposto un modello di comportamento, secondo me, che grosso modo funziona così, alla politica l’elettore ci pensa il giorno delle elezioni e poi se ne dimentica fino alla prossima tornata elettorale. Per decenni sono stati votati partiti di politici di professione che hanno portato il paese alla rovina per alcuni facendo arricchire taluni altri. Non si spiegherebbe altrimenti perché alcuni partituncoli, vedi UDC per esempio, riescano ad ottenere significativi risultati elettorali. Ora chiunque si metta ad urlare contro i politici di professione attrae l’attenzione dell’elettore frustrato di qualsiasi provenienza ideologica esso sia. La continua contrapposizione, che mi sembra tu condivida, tra berlusconi ed il resto del mondo ha drogato la politica del paese ponendo le basi per una sterile propaganda che non è servita a nulla ed ha costretto PDL e PD a sostenere i professori.
    Ora bersani-grillo ripropongono questo nefato modello che non produrrà nulla di buono.

    "Mi piace"

  • giorgio

    La mia impressione è che molti grillini siano soltanto ex elettori di Berlusconiin in procinto di cambiare voto. Infatti di quest’ultimo e dei disastri che ha combinato non parlano mai. Stanno passando dalla passione per un chansonier da crociera a quella per un comico.Entrambi ricchi di soldi e poveri di cultura. Eppure nella nostra tradizione nazionale ci sono stati anche uomini di spettacolo che hanno vinto il premio Nobel

    "Mi piace"

  • frankramsey1903

    Non capisco perché ci si meraviglia che Repubblica non è di sinistra. Sia Scalfari sia l’attuale direttore sono liberal radicali che hanno scalato la stupidità della sinistra italiana e realizzato con l’attuale governo la loro proposta politica. E quello che più stupisce è il fatto che Scalfari abbia convinto con degli articoli di fondo basti tutti su sillogismi Fallaci (termine tecnico per indicare sillogismi non corretti).

    "Mi piace"

  • vittorio

    Le Generazioni di ieri si Confrontano con quelle di oggi
    I Padri Fondatori de L’Unione Europea appartenevano ad un’Epoca
    Ormai tramontata dove il giudizio era prerogativa di persone ricche di esperienze
    Con una visione del futuro proiettata al bene comune (idealisti?) no sognatori.
    Appartenuti ad un passato che ha scatenato due Guerre Mondiali per la cupidigia
    Pensavano che l’unico modo per mettere fine a tutto fosse creare L’Unione Europea
    Per dar vita ad una grande Nazione che potesse tener testa al nuovo che nasceva.
    Purtroppo il Nuovo sta uccidendo quel sogno la cupidigia come una epidemia
    Ha infettato le Generazioni del dopo Guerra vanificando il sogno Utopico dei Padri.
    Vittorio

    "Mi piace"

  • Massimo Preti

    Ecco… questo video credo che sia eloquente…

    "Mi piace"

  • Confessioni di un fascista del web « ictumzone

    […] https://ilsimplicissimus2.wordpress.com/2012/08/26/confessioni-di-un-fascista-del-web/ Share this:TwitterFacebookLike this:Mi piaceBe the first to like this. Inviato su Uncategorized […]

    "Mi piace"

  • christian

    articolo molto interessante e scritto bene; non capisco però cosa pensi l’ autore, a grandi linee, di grillo e del PCI, nè di come intenda di preciso debba essere la “sinistra” nella politica e nella società attuale… nel senso: capisco bene quanto e perchè non gli aggradi il PD, come anche del resto il fascismo, il berlusconismo, le politiche socio-economiche, industriali, finanziarie attuali (neppure a me), ma io da marxista-leninista mi pongo sempre varie questioni la di cui natura potete ben intuire! preciso che è la prima volta che capito su questo blog, che mi sembra interessante e che visiterò in seguito, ma data l’ora tarda non posso certo approfondire la vostra conoscenza.
    ma ora non importano queste premesse che ho voluto fare, in quanto vorrei dire che, comunque, l’ atteggiamento attuale del PD rispecchia in realtà molto fedelmente quello della “sinistra storica” italiana del XXsecolo, quella rappresentata dal PCI (per questo mi sono posto la questione su cosa pensi l’ autore del PCI): infatti bollare come “fascisti” gli avversari “non-di-destra” era tipico negli anni 60-70, contro certi movimenti più radicali (di certo più a sinistra del PCI) tipo Lotta Comunista e prima i GAAP, ma anche poi Demo Prolet o altri e persino i sindacati di base (negli anni più tosti c’erano anche le botte ovviamente, il clima come sappiamo era piuttosto caldo). ovviamente era tutto scuola PCUS, come del resto si capisce da come andarono le cose durante la guerra civile in spagna (dove studiò il buon allievo togliatti).
    certamente grillo non è Lotta Comunista, nè Demo Prolet, nè il POUM, come del resto il PD non è il PCI (forse), ma in ogni caso non è cosa nuova che la sinistra venduta abbia “fascista” come insulto preferito da sparare ai “compagni” che siano più radicali di SEL (anzi, diciamo pure ai compagni e basta) o anche a chi è, nel bene o nel male, molto più vicino al popolo e contro la finanza e la politica alleate: è solo cambiata la bandiera ma pratiche ed obiettivi sono sempre gli stessi.

    "Mi piace"

  • Paolo

    Se penso che ho tutti i colleghi che sono del PD o di SEL, che fino a ieri versavano anatemi contro i delinquenti del PDL e oggi ci governano insieme e ci si accordano per alternarsi in modo che nulla cambi. Spazzarli via sarà una risata, forza M5S

    "Mi piace"

  • antonio di viesti

    Ma che fascisti e comunisti, a bersà ma vaffanculo. Voi non siete nemmeno l’unghia dell’alluce del fascismo e del comunismo. Voi siete una sputacchiera che tra un pò vi rovescerete addosso, tutti, fascisti e comunisti. Noi siamo italiani, e vi romperemo il culo con il M5S, altro che…. O pensate sempre di poterci ancora prendere per il culo. La rivoluzione è iniziata ed è pacifica (non lo sarà solo con tutti Voi), e si chiama Movimento 5 Stelle. AUGURI A TUTTI NOI, ITALIANI

    "Mi piace"

  • Anonimo

    Speriamo siano gli ultimi colpi di coda di un animale morente, stiamo cmq attenti che cadendo di ulteriori danni ne faranno lo stesso. Voglio essere ottimista che alle prossime elezioni gli italiani e non italioti votino con intelligenza e si riesca a spazzare via questa gerontocrazia una volta per tutte e di riuscire a portare il nostro bel paese fuori da questa crisi creata per mettere in ginocchio le economie piu’ potenti d’europa a discapito di altre. Abbiamo sempre fatto paura a tedeschi e francesi e per questo in tutta la nostra storia siamo sempre stati sotto il tallone di qualcun altro.
    Qualcuno ha detto “dividi et impera” e cosi in Italia hanno fatto per secoli.

    "Mi piace"

  • ildelatore

    Ho visto di tutto nella mia lunga vita, ma un paese dove ci si augura che si avveri la storia di Sansone e dei filistei perché tutto (finalmente) cambi proprio mi mancava in collezione.

    "Mi piace"

  • Garofalo50

    Sono nuovo (come iscritto), ma ho letto spesso e volentieri articoli e commenti. La mia età, non è tale da farmi ricordare il fascismo, ma è sufficiente a non farmi dimenticare il trattamento che riservavano alle domestiche i piccoli borghesi degli anni 50. Sono figlio di una donna, che per mantenermi ha dovuto fare la domestica (serva). Ora, dopo varie vicissitudini e cambiamenti, quei piccoli borghesi hanno messo i panni del PD, e lanciano sentenze contro tutti coloro che discutono i loro comportamenti. Nei commenti agli articoli, purtroppo, noto prese di posizione giuste e condivisibili, ma inutili. Loro vivono di questo, e più noi ci incazziamo, più loro sentono di aver ragione di esistere. E’ inutile stare a discutere delle baggianate di Bersani, perché Bersani sa quello che dice e perché lo dice, e le vostre reazioni se le aspetta. C’è gia Di Pietro che pensa a contraddirlo, lasciatelo fare a lui. Questi politici hanno talmente in pugno la situazione, che, anche se alle elezioni non ci va nessuno a votare, hanno già pronto un decreto che allunga la legislatura e in qualche modo ce li ritroviamo li. Io credo che per dare una svolta al comportamento della classe dirigente, ci sono due modi: il primo è quello di andare ai loro comizi e incominciare a ridere a crepapelle, facendo magari dei gruppi di “risata” sparsi qua è la sulle piazze (li uccideremo con una risata); il secondo non posso esprimerlo a chiare lettere per non incorrere in una denuncia per istigazione alla violenza. L’unico realizzabile, sarebbe il primo, perché per il secondo, non ci sarebbero esecutori. Daltronde chi se la sente di accoppare quel tale onorevole che ti ha fatto entrare la figlia alle Poste, o che ti ha permesso di accedere ad una borsa di studio, o ad un mutuo.
    La verità è che siamo italiani, (una razzaccia) e quando si tratta di avere vantaggi nessuno si tira indietro, senza neanche porci il dubbio se quello che stiamo facendo è legale oppure no.

    "Mi piace"

  • Daniel

    Pessimo articolo, solo ingiurie gratuite e non spiegate.

    "Mi piace"

  • Giovanni

    ll grillismo è esattamente figlio del travaglismo, del popolo viola, di quella destra che ha fagocitato per anni gli istinti populisti del popolo italiano. Si alimenta di qualunquismo, semplificazioni e pseudo verità in cui tutti sono colpevoli senza distinzioni e nel quale i mascalzoni hanno gioco facile nel sostenere che così fan tutti. Che poi è la linea difensiva di tutti i ladri da Craxi in poi… Grillo è l’ennesimo picconatore golpista della democrazia convinto che per ricostruire l’Italia si debbano demolire i partiti… l’ennesimo comunicatore specialista nel confezionare web marketing elettorale … è Berlusconi che ritorna… con un’altra faccia!

    "Mi piace"

  • Ares

    La finta sinistra pensa di vincere le prossime elezioni; io penso di no. Pensano ad una specie di alternanza, siccome gli altri sono imputriditi, adesso tocca a noi. Però hanno un grosso dubbio, anzi una gran fifa:
    saremo in grado di governare incapaci, pavidi ed imbelli come siamo? Sanno bene che al primo confronto sui temi etico/ morali il casinando tradirà…Niente paura, non andrete al governo, andrete fuori dai coglioni!

    "Mi piace"

  • claudio

    Quando il M5S ha cominciato ad accumulare consensi a suon di voti, Bersani disse: dobbiamo contrastare l’antipolitica.
    Uno che non rispetta il voto degli elettori chiamandolo antipolitica, somiglia a qualcosa che si chiama F A S C I S T A.
    E’ incredibile constatare che Bersani non abbia ancora capito che le sinapsi le abbiamo anche noi.

    "Mi piace"

  • Ile

    Ho scritto una risposta pacata, tanto è grave la mia rabbia nel vedere lo sguardo di mia madre, stamane, mentre le racconto che Bersani “mi” ha dato della fascista- ci ha dato dei fascisti (ma per me il movimento è oramai una famiglia affettiva)

    e Mia Madre, per quanto giovane, c’era durante il Fascismo

    ————————————————————–

    Bersani qui insulta tutti, prendendo strumentalmente una parte delle reazioni web come quelle di tutti. Senza contare che fascista è l’ unico insulto capace di farmi reagire proprio con un vaffanculo. son buoni tutti ? .eh ok, anche a dare dei fascisti ad altri incolpevoli da un pulpito -ehm- palco di accoliti plaudenti piddini .
    é facile anche questo, fare di tutta un’erba un “fascio”

    non vorrei arrivasse la solita /solito a dire che sono ignorante , guarda caso è capitato anche a me di essere appellata in maniera arrogante e aggressiva , “fasciogrillina” ignorante, populista o peggio, da un gruppo più o meno cospicuo di simpatizzanti di qualche partito (e bada bene, di un partito con leader con la parlata forbita, aulica e incerta,
    quindi deresponsabilizziamo in parte anche Grillo, ogni singolo è responsabile delle sue azioni, anche fossero un “vaffanculo” )
    cmq…. Grillo li chiama zombie, Di Pietro ne fa un video copiando as usual, e lo pubblica ufficialmente nel suo blog, alcuni simpatizzanti o attivisti si organizzano per fare delle foto zombate di gusto loro… e io- Noi -la totalità siamo fascistobecerogrillini… buongiorno, nè! direbbero a Torino…

    Senza contare che proprio prima di questa sparata di Bersani, la Fornero ha detto che bisognerebbe prendere in considerazione una scala mobile a rovescio diminuendo gli stipendi con l’avanzare dell’età e io commentavo che questi “politici” ( e concedetemi la generalizzazione) hanno delle uscite che tendono a fomentare i peggiori istinti delle persone (vedi “il posto fisso è una noia”)

    Vorrei chiedere, non è che precisamente vogliono istigare le reazioni peggiori, anche e non solo durante quella parvenza di manifestazioni di piazza, per poi rifilarci un Monti bis, a furor di partiti, con una nuova leggina elettorale che assomiglia tanto a quella del prefascismo, giustificando il tutto come un “governo” necessario per contenere una “guerra civile”, un “governo di sicurezza nazionale” che tenda a contenere questi beceri populismi ? (tanto c’è anche la ormai famosa polizia europea)

    Poi Bersani che si appella agli ideali della sinistra (questa anche meriterebbe una sequela di insulti)….
    quali ideali avrebbe Bersani ? … la ragion di governo? il carbone pulito? l’ acqua pubblica ma non troppo, anzi no -sicuramente- Spa ? liberismo ? l arte del seppellire il sentimento di sinistra di tutti quelli legati alla sinistra storica ? il decoupage ?

    qualcuno ha letto la proposta Bersani per la nuova legge sull’acqua “pubblica” presentata il 25 aprile 2010 , giorno di inaugurazione della raccolta firme referendaria e resa disponibile poi a dicembre dello stesso anno?
    La conoscete? Conoscete come in realtà questi agiscano esattamente pro liberismo, pro privatizzazioni?
    Sapete tutto delle grandi opere, del pro-incenerimento, del PD che comanda a bacchetta in provincia di Milano per approvare a suon di stralci del piano provinciale la cementificazione del parco agricolo sud (protetto, e per il quale c’è un pctp presentato orgogliosamente come “zero consumo di suolo” , salvo poi avanzare con il cemento a furia di stralci battuti all’asta dai sindaci piddini) ?

    sapete delle tangenziali, la teem per citarne una, degli espropri dei terreni riconvertiti a biologico dal DES di Monza, che dava pane ai gas per 500 famiglie del milanese?

    Sapete che proprio a REGGIO, erano invitati i sindaci di Parma e Reggio a dibattere con dirigenti di Iren sugli inceneritori? e questa mossa di Bersani non tende che a creare un clima di scontro in quella sede….
    dove “Parma” è presa di mira in ogni modo perchè simbolo e minaccia (come in realtà sono una minaccia esemplare i precursori , i Comuni Virtuosi, sempre isolati e marginalizzati, anche quando PD)?

    "Mi piace"

  • Anonimo

    Una domanda…
    ma come è possibile che il dott. Ferrante ex prefetto di Milano, ex candidato a Sindaco di Milano per il centrosinistra, ex sottosegretario del Governo Prodi si sia trovato a capo del piu grosso gruppo siderurgico italiano (ILVA) ?

    "Mi piace"

  • max

    Devo dire che da vecchio elettore di sinistra la puzza di stantio che esce dagli argomenti del bersani e da tutto l’apparato del suo partito mi ha finalmente convinto a starne alla larga e lo stesso dicasi per i sindacalisti scodinzolanti e ormai inutili anche per le miniere che comunque in Italia scarseggiano.Addio pd fatti votare dagli uddiccini

    "Mi piace"

  • sganaway

    ottimo articolo. . grazie. .. per Andrea: concordo sul blog del Fatto, resta comunque una pagina importante dell’informazione

    "Mi piace"

  • Nonperdoladignita'

    La sinistra in cui un tempo credevo non esiste più . Se sei di sinistra non appoggi il governo Monti. Se sei di sinistra difendi i deboli, gli emarginati, lo stato sociale che sta per essere definitivamente smantellato. La gente e’ stanca. Ma se ne accorgeranno alle prossime elezioni.

    "Mi piace"

  • giordanrino

    siete delle merda viventi.altro che zombi,avete quelle facce da culo per dire solo stronzate.io vi maledico per tutto il male che avete fatto a questo stupendo paese.io non riconosco questo governo di mafiosi e delinquenti,apparte ecc…siete voi il mio primo nemico bastardi

    "Mi piace"

  • andrea

    Uno tra i blog più belli di internet. Complimenti. La cosa più importante, non censurate mai, specie i commenti più “volgari”.

    p.s.
    Il Fatto censura come pochi altri e spero che la gente capisca quello che deve capire.

    "Mi piace"

  • DIO SI IN PERSONA

    avete rubato il pane ai poveri la vita ai giovani, ce solo per avere una ricchezza smisurata e nascosta,
    i giovani italiani non nascono perche avete rubato, nelle chiese stuprato.

    siete tutti dei ladri e peggio stragisti assassini, dite a breznev che vogliamo sapere la verità, perche dio me la dice ogni giorno e satana in italia comanda, e fa morale…libertà ulderico mi ha detto tutto …

    "Mi piace"

  • toty

    ma cosa hanno fatto in 30 anni questi… para…per il popolo sovrano?
    adesso basta mandiamoli a lavorare in miniera a 900 euro al mese

    "Mi piace"

  • Andrea

    Mi chiedo se andarli a prendere a ” calci nel culo ” sia anche questo un atto fascista. Cari politici potete tranquillamente togliere la scorta perchè l’unico attentato alla vostra vita futura sarà il rischio di incontrare qualcuno che vi sputi in faccia o vi prenda a calci nel culo! 😉

    "Mi piace"

  • max9000

    Il messaggio, solo chi non vuol vedere e sentire può dire di non averlo
    capito.Ormai è tutto chiaro chi si tira la zappa sui piedi alle prossime elezioni continuerà per questa strada.

    "Mi piace"

  • gioia berto

    in una azienda se i dirigenti falliscono il padrone li sostituisce.
    in uno stato i cittadini(padroni) devono mandare via i cattivi amministratori quindi gli attuali politici se ne devono andare tutti…. ma tutti.
    e’ vergognoso che parlamentari che hanno fatto fallire un paese abbiano il coraggio di ripresentarsi per farsi votare.
    fuori dalle balle .

    "Mi piace"

  • lorenzo

    Mi viene da pensare che dopo tutto l’espressione “social-fascisti” usata dall’Internazionale comunista per descrivere quella socialdemocrazia serva di banche, padroni, finanza e signori della guerra, non era del tutto sbagliata.

    "Mi piace"

  • Ennio

    Vorrei fare un’appello a tutti i nostri COSTOSI politici: ma voi avete un briciolo di dignità??? Se vi sta veramente a cuore il nostro Paese fate una bella cosa: andate a casa e cominciate a lavorare veramente e lasciate il vostro posto a persone capaci! Avete distrutto l’Italia,ed è arrivato il momento di andarsene!!!Fatelo! Fatelo per il BENE di questo Paese!!!!!

    "Mi piace"

  • uno

    Grillo sarà come sarà ma Bersani che se ne va in giro, nell’inutile tentativo d’imbonire altra gente, è patetico.

    "Mi piace"

  • mogol_gr

    Grillo non é fascista é Mussolini.

    "Mi piace"

  • PFBertolino

    Devono andare a lavorare! Non hanno fatto niente tutta la vita.
    Dopo due legislature devono andarsene.
    Questa regola deve valere per tutti!
    No ai professionisti della politica.

    "Mi piace"

  • Piergiuseppe

    Il Bersani pensiero non è altro che la sostanza della politica di questa repubblica: metter in atto la commedia della sinistra contro la destra, degli operai contro i padroni, dei poveri immigrati contro i benestanti italiani, dei poveri ladri contro le esagerate reazioni dei ricchi proprietari, degli innocenti manifestanti contro i violenti poliziotti, etc… etc… Questo con l’unico fine di coprire il proprio vuoto infinito da ominicchi e quaquaraqua quali sono, e farli vivere così di rendita per altri 50 anni, senza bisogno di confrontarsi sul campo dei fatti, bensì solo ed esclusivamente quello astruso delle ideologie. Il M5S non deve farsi coinvolgere in questo schema. Rispondere sempre e comunque con i fatti. Le battaglie sul sesso degli angeli ci vedranno coinvolti in questo schema o commedia come dir si voglia. Vogliamo forse fare la guerra contro la “Sinistra” o a “Destra”? Ah… Ah… Noi combattiamo solo i delinquenti che rubano denaro e sangue agli italiani solo per ingrassare loro stessi. Altro che destra o sinistra! Le ideologie non le ho mai incontarte per strada, ma gli uomini si. Delinquenti compresi!

    "Mi piace"

  • roberto

    i giornali mica ne parlano che la tranc del finanziamento di luglio selenno presa tutta fino a lultimo centesimo invece di aiutare lemilia.e si arampicano sulli specchi x screditare grillo forza beppe non ti arrendere.

    "Mi piace"

  • mario

    Bersani continua a fare annunci , ereditati da questo ultimo ventennio politico che ha portato gli italiani onesti alla fame.
    Non da giustificazioni sulle difese delle poltrone ai politici e alle caste e cosa vorrebbe fare, sicuramente non lo sa; vorrebbe fare un partito e chiamarlo ” Speranza”; ma, chi di speranza campa, disperato muore-
    Questa gente bisogna che gli elettori li manda a lavorare, a inventarsi un lavoro, questa è gente che non sa fare nulla

    "Mi piace"

  • Ferdinando

    Ci vuole tanta pazienza ma credo che non c’è ne sia rimasta, alle prossime elezioni politiche speriamo che qualcosa cambi veramente cercando di avere una politica che faccia esclusivamente gli interessi del cittadino e via dal parlamento sotto processo o che sono in attesa di giudizio questi signori, si vogliono candidare mostrino prima il loro certificato penale.

    "Mi piace"

  • LDP

    La sinistra non esiste! La destra non esiste! Il centro non esiste! Esistono solo coloro i quali hanno solo interessi personali ed extrapersonali. E poi esistono (per fortuna) i cittadini veri che se andassero al governo farebbero solo il bene dell’Italia. E intendo dire: acqua pubblica, nessuna dipendenza energetica dagli stati esterni, nazionalizzazione delle banche, abbattimento delle mafie, rispetto delle leggi ecc. ecc. insomma si sanno già le cose che fanno bene ad una nazione quindi non ci vuole una lista infinita. L’importante è NON VOTARE PIU’ I SOLITI NOTI! Votate anche il cane che abita sotto casa vostra ma non i soliti!

    "Mi piace"

  • gabriella

    I FASCISTI SIETE VOI, DAL MOMENTO CHE QUESTO GOVERNO E’ DIVENTATO DITTATORIALE

    "Mi piace"

  • Anonimo

    La solita tecnica se nn agisci come loro sei un fascista…la canzoncina e’ vecchia bersa’!!!

    "Mi piace"

  • concetta centonze

    Mi ripeto; questa é la gerontocrazia: uomini che per un potere troppo a lungo detenuto sono diventati malefici, espressione di necrofilia; essi percepiscono il proprio vuoto e per questo si abbarbicano a ciò che credono di sapere, incapaci di leggere il nuovo usano parole stantie credendo di fare paura, ma in realtà esprimono soltanto il loro terrore di sprofondare nel nulla che li attanaglia.

    "Mi piace"

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: