Renzo Bossi, al secolo il Trota, per occupare il troppo tempo libero dai pensieri, ha depositato un magnifico progetto di legge per rendere obbligatorio il crocifisso in ogni e qualsiasi sede della regione Lombardia. Vista la xenofobia di cui si è dimostrato portatore, è probabile che il Trota abbia qualche problema a capire il significato di quell’uomo in deshabille che si ostina a stare così in bilico.

Però vedete per quanto questi signori possano essere scemi, hanno degli istinti naturali. Per esempio il Trota ha detto che “nella vita bisogna provare tutto salvo la droga e i culattoni”, ma ha trovato subito la droga giusta per il suo elettorato e anche il modo di non farsi il culo lavorando. Praticamente un genio.