Certe notizie sono pericolose. Deboli di mente e schizofrenici in particolare sono molto sensibili agli annunci clamorosi perché spesso li interpretano come se riguardassero loro direttamente, scatenando reazioni inconsulte e spropositate. 

Per esempio uno vede gli sbarchi di tunisini e pensa che tutti quei giovani siano lì per mettere in pericolo i propri rapporti con l’universo femminile, un altro sente dell’assassinio di Arrigoni e immediatamente pensa di prendere a schiaffi, pugni e calci il ministro Frattini e deprecare la solidarietà del Capo dello Stato nei confronti del pacifista, un altro ancora di fronte alla notizia dell’uccisione di Bin Laden può reagire in modo drammatico e scomposto, soprattutto se non sedato:  ‘Tutte le mie piu’ insincere condoglianze agli italiani antisemiti, utili idioti di Hamas, benche’ talvolta da Hamas vengano sequestrati, torturati e ammazzati. Costoro, infatti, piangono per la scomparsa del loro capo spirituale Osama Bin Laden, che, ora, galleggia nell’oceano dentro la pelle di un grande osceno rancido maiale.”

Capite bene quale sia l’angoscia e il disorientamento di chi assiste a queste scene e di chi sente queste parole. Attenzione però: se tutte le reazioni citate si concentrano in una sola persona, allora si tratta della rarissima sindrome da Responsabili, detta anche kakolalia di Lehner, dal nome del più noto paziente afflitto da questa patologia. Incurabile purtroppo. La Genetch ha  individuato i geni mutanti responsabili della patologia, i noti “dignità assente 2bc” e “ottusità 3SB” ma non ha trovato una soluzione, salvo una terapia sperimentale definita kick ass. A dosi da cavallo.