La strage di stato e di governo

Bruno-Canova-La-strage-degli-Innocenti-Erode-Re-1984-2011-acquaforte-mm-700-x-1000-foto-Giorgio-BenniMan mano che si avvicinano le conseguenze drammatiche di un’assurda segregazione da tempo ormai completamente inutile visto che le ospedalizzazioni sono crollate, si fa sempre più affannoso il tentativo di accreditare numeri che possano in qualche modo giustificare il prolungamento del fermo del Paese e le sue catastrofiche conseguenze, il naufragio delle task force in un mare di ridicolo, la penosa figura di cosiddetti virologi strapagati per cassandrare in tv, dotati persino di agenti di spettacolo come fossero veline e insomma in una parola tutta la demente gestione di un’emergenza che nemmeno sarebbe esistita senza i clamorosi errori in Lombardia. Già in aprile, per avvalorare l’estensione dei domiciliari al 4 maggio l’Istat  che ricordiamo, dipende dal Ministero dell’economia e dunque non è  indipendente rispetto al governo, tirò fuori statistiche parziali  nelle quali si diceva che la mortalità  generale nei primi tre mesi di quest’anno  era aumentata di 6600 morti rispetto al 2019.  Peccato che la statistica si riferisse a un campione dei soli 1084 comuni dove si era verificato un aumento di mortalità a partire dal primo gennaio e dunque avesse un valore fuorviante per non dire apertamente truffaldino.

Ora sempre l’Istat, in mistica unione inter ministeriale con l’Istituto superiore di sanità, tenta il medesimo sgetto: produce un nuovo studio riferito però a 6866 comuni, ovvero l’87 per cento del totale  che mostra come fra il 20 febbraio e il 31 marzo, si osservi a livello nazionale una crescita dei decessi totali del 38,7%: da 65.592 a 90.946, rispetto allo stesso periodo della media del quinquennio 2015-2019. Ora  si notano facilmente alcune cose: le più ovvie sono che il periodo di tempo è troppo ristretto per dare un risultato di valore euristico ma soprattutto che l’87% dei comuni non rappresenta l’87 per cento della popolazione: se tra i più di mille comuni rimanenti ci fossero per esempio gran parte delle grandi città dove magari la mortalità (come a Roma) è diminuita  ecco che avremmo una statistica completamente sballata. Inoltre è abbastanza sospetto che l’aumento dei decessi , rispetto alla media degli scorsi anni ( il numero è molto variabile di anno in anno e un aumento o diminuzione di qualche decina di migliaia è normale ), sia di venticinquemila: prendendo infatti la media dei morti del primo quadrimestre dal 2015 al 2019 si ha una media 231. 421 decessi, il che per i 41 giorni dal 20 febbraio al 31 marzo fa circa 80 mila. Da dove esce  fuori il numero di 65 mila decessi rispetto al quale si sarebbe avuto l’aumento che a questo punto sarebbe di soli 10 mila unità? Semplice: dal fatto che il campione preso in esame non è realmente rappresentativo, ma è quello che si presta a garantire la maggiore percentuale di aumento di mortalità e dunque il maggior impatto mediatico ad uso dell’esecutivo e dei suoi sicofanti. Insomma una sorta di illusionismo statistico a supporto della follia governativa.

Tuttavia c’è un contrappasso perché, come si dice, il diavolo fa le pentole, ma non i coperchi  e anche tenendo per buone le cifre Istat rimane il fatto che dei 25.354 morti in più . secondo l’Istituto superiore di sanità solo 13.710 sono deceduti, attenzione, non per Covid, ma in presenza di coronavirus e purtroppo nella maggior parte  anche per  cure sbagliate e letali come noi oggi sappiamo:  però i restanti  11.600 deceduti in più di che sono morti ?  Qui occorre ricollegarsi agli allarmi lanciati dalla Società italiana di cardiologia secondo cui la mortalità per infarto è triplicata passando dal 4.1% al 13.7% a causa della mancanza di cure (la riduzione dei ricoveri è stata del 60%) o dei ritardi (i tempi sono aumentati del 39%), causati dalla paura del contagio; occorre anche parlare dell’abbandono del 20 per cento dei malati oncologici, una cosa che costituisce motivo di forte polemica anche in Germania; e occorre infine dire che l’assistenza ha avuto un buco pauroso in questi mesi per ogni patologia a causa della carcerazione domiciliare dell’intero Paese . Altro che salvatori della vita: questi mentecatti di governo hanno prima sottovalutato tutto, poi probabilmente per input giunto da qualche parte che oserei situare in Virginia, hanno sollevato un panico del tutto ingiustificato che ha fatto migliaia di morti inutili per il totale panico e il conseguente utilizzo di protocolli errati le cui prove sono state cancellate, ma che ha prodotto altre migliaia di vittime grazie al collasso completo della sanità e del Paese nel suo complesso. Ma di tutto questo la responsabilità non è solo del governo, ma anche di chi lo ha appoggiato preso da panico o che da antifascista querulo e retorico si è scoperto fan dell’autoritarismo, della militarizzazione, della messa in mora della Costituzione e del distanziamento sociale. Costoro, non fosse altro che per la vergogna di ciò che sono diventati, non hanno altra strada che asseverare, assieme ai poteri grigi,  la narrazione apocalittica per giustificare il governo nonostante il fatto che le sue misure si siano rivelate le più assurde e al tempo stesso le più inadeguate  a fermare il contagio, ma magnificamente adatte alla catastrofe del Paese. Da cui anche i muezzin del Covid saranno travolti.

Informazioni su ilsimplicissimus

Chi ha un perché per vivere, può sopportare tutti i come. Vedi tutti gli articoli di ilsimplicissimus

6 responses to “La strage di stato e di governo

  • Anonimo

    “hanno sollevato un panico del tutto ingiustificato che ha fatto migliaia di morti inutili per il totale panico e il conseguente utilizzo di protocolli errati le cui prove sono state cancellate, ma che ha prodotto altre migliaia di vittime grazie al collasso completo della sanità e del Paese nel suo complesso”

    Procurato allarme ??

    "Mi piace"

  • Claudio Peretti

    La penso allo stesso modo dell’autore: da quando è iniziata questa tristissima e stupida storia c’è stato un corto circuito mediatico, si sa, la paura fa 90! Tutte le TV del mondo hanno iniziato a copiarsi con i talk show, che, con la conta dei morti e le scene apocalittiche dei camion militari di Bergamo, hanno mandato in prima serata un tragedia mai vista che ha reso milioni con le pubblicità (in quelle ore e con gli alti indici di ascolto hanno reso moltissimo, perché rinunciarvi?) I cittadini sono terrorizzati, ma a chi giova questa folle e kafkiana farsa? Al governo che stava per cadere? Ai propugnatori dei vaccini tipo Big Pharma e la fondazione Gates? Io penso che sia tutto collegato!

    "Mi piace"

    • Anonimo

      Ha giovato, del tutto probabilmente, ai politicanti e loro complici del SSN “dotti medici e saccenti”, che negli ultimi 20-30 hanno contribuito allo sfascio della sanità pubblica, tutto sto allarmismo ha contribuito a dissimulare l’inettitudine e la pietosa organizzazione del sistema sanitario, che tuttavia costa parecchio caro al contribuente.

      Quando per avidità e intento di profitti illegittimi ( privatizzazioni, o comunque gestione pubblica clientelare e Non professionale…), infili in un SSN compari ed amici degli amici, le capacità del SSN, risultano quelli descritti nell’articolo e nel Suo commento.

      Hanno dissimulato la precedente, disastrosa gestione privatistica del SSN, con una nefasta creazione artificiosa di una pseudo ( da pesante disorganizzazione ed inettitudine pregressa…) epidemia.

      Così le responsabilità passate , ma anche presenti , sono state confuse dentro ad una cortina fumogena…ed alla fine il conto verrà o viene,presentato alle classi subalterne.

      "Mi piace"

    • Anonimo

      Per farla più breve ?

      Mala sanità tendente al privato ed al extra profitto ( che per la società spesso diventa un extra costo-danno…), “con indirizzo politicante” ?

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: