Anche in Svizzera cova la ribellione contro i pass vaccinali e sabato scorso ci sono state decine di manifestazioni in molte città che hanno raccolto complessivamente centinaia di migliaia di cittadini: una partecipazione notevolissima per la Svizzera  Quella più grande si è svolta a Berna ( qui in breve filmato attraverso il quale ci si può rendere conto delle dimensioni della folla in una città di 130 mila abitanti) ) il che dimostra che anche nella ricca confederazione elvetica che tra l’altro ospita parecchi momenti di incontro della cupola che ha prodotto la narrazione pandemica e del grande reset, c’è una crescente resistenza alle mistificazioni sanitarie e alle restrizioni di libertà che esse favoriscono e impongono. Soprattutto sembra farsi strada la consapevolezza che si tratta di un primo passo verso una società del controllo.