Site icon il Simplicissimus

AstraZeneca, mistero misterioso

Annunci

Ecco un mistero misterioso che dovremmo riuscire a risolvere, anzi che dovrebbero risolvere tutti coloro che si appellano sempre alla ” Scienza” senza nemmeno sapere di cosa stiano parlando e riferendosi in concreto all’Autorità, senza avere l’intelligenza di comprenderlo: la somministrazione del vaccino AstraZeneca è stato sospeso in numerosi Paesi a seguito di decessi che tuttavia le autorità sanitarie degli stessi, Italia compresa, non attribuiscono al vaccino. Per quale motivo allora questo provvedimento  visto che che ci sono un gran numero  di decessi post vaccinali con tutti i preparati, Pfizer e Moderna in testa, che parimenti non vengono mai messi in relazione con la puntura fatale? Senza parlare degli effetti avversi che dilagano e a cui si è recentemente aggiunta la trombocitopenia immunitaria, una malattia del sangue rara e talvolta fatale che decine di pazienti hanno sviluppato dopo i vaccini a mRna .

Forse AstraZeneca fa  più morti degli altri, ma semplicemente non lo si vuole dire in maniera esplicita per non compromettere la campagna vaccinale nel suo complesso e si continua a negare qualsiasi effetto avverso? Si tratta di una guerra commerciale sulla pelle dei vaccinandi per cui si coprono alcune multinazionali del farmaco e se ne colpiscono altre secondo logiche che ci sfuggono, oppure la realtà è che ci stanno mentendo su tutta la linea spacciando come salvezza preparati di cui nessuno conosce la reale efficacia, né le possibili conseguenze a breve e lungo termine? Qui la scienza non ci può dire proprio nulla semplicemente perché queste cose devono ancora essere sperimentate e accertate, tutti vanno a tentoni, salvo far credere all’uomo della strada di sapere ogni cosa e continuare a ingozzarsi di denaro. D’altronde proprio il vaccino AstraZeneca ha avuto fin dall’inizio una storia travagliata: prima  era stato autorizzato soltanto per persone in buona salute e sotto i 55 anni, poi non si sa bene per quale ragione si è detto che andava benissimo anche sopra  quell’età e in seguito anche per tutte le età. Tutto questo in un tempo troppo breve per poter effettivamente accertare queste asserzioni e proprio l’altro giorno in Scienza o arbitrio ?  avevo raccontato un  aneddoto riguardante questi cambiamenti di ordine del giorno vaccinale. Insomma un vero e proprio bordello a cui si è aggiunto ieri il cancelliere austriaco che ha denunciato l’ignobile suk europeo dei vaccini, l’ultimo capolavoro della super cretina von der Leyen e dunque si può facilmente immaginare come dietro le quinte della mistificazione pandemica ci siano lotte a coltello tra i protagonisti, tra mafie vaccinali e sanitarie, tra governi che devono accreditare a tutti i costi la narrazione, ma soffrono della assurda e illogica distribuzione dei vaccini.  Insomma alla fine tutto dipende da pochi consigli di amministrazione privati che fanno esclusivamente i propri interessi, ma che di fatto determinano  le politiche sanitarie essendo i principali finanziatori di tutta la ricerca medica oltre che generosi sovvenzionatori delle agenzie del farmaco di ogni dove, propiziatori di carriere e distributori di “gadget” in tutto l’ambiente medico. Hanno insomma una enorme capacità di ricatto.

Così si capisce perché si sospende un vaccino, ma non si vuole riconoscere il nesso con alcuni decessi, generando così un assurdo. E non mi si venga a dire che si tratta solo di principio di precauzione visto che si somministrano milioni di vaccini mai sperimentati e prodotti in pochi mesi invece che in anni.

Siamo sul canale Telegram all’indirizzo https://t.me/simplicissimus2

Exit mobile version