Benché il numero di bambini uccisi dal Covid sia praticamente zero, si tratta pur sempre di un nuovo vastissimo mercato costituito da un miliardo di esseri da umani da pungere con regolarità e quindi di altre valanghe di miliardi per le aziende farmaceutiche e per i loro azionisti. Alcuni dei quali miliardi vanno ovviamente a finire nelle tasche già ultra corrotte dei decisori perché permettano sempre nuovi abomini medici. Così il Cdc americano  ( che a sua volta è un produttore e distributore di vaccini ancorché dovrebbe essere solo un controllore ) fregandosene totalmente della enormità di reazioni avverse che dovrebbero quanto meno spingere all’estrema prudenza-  ha autorizzato l’utilizzo dei vaccini sperimentali a mRna sui bambini. Questo può succedere solo grazie alla distruzione di qualsiasi istanza pubblica rispetto ai profitti privati e al mercato e dunque alla scomparsa di qualsiasi reale terzietà, visto che gli stessi uomini passano attraverso le porte girevoli delle aziende farmaceutiche, della ricerca, dell’università e degli organismi di controllo come se si trattasse in sostanza del medesimo ambiente. E questo permette qualsiasi cosa.

Finora non c’è un obbligo alla vaccinazione dei bambini, ma Pfizer non si preoccupa per questo e ha già messo in moto una campagna pubblicitaria perché siano i bambini stessi a chiedere di essere punti. Nel video spot qui sotto si addensa in un meno di un minuto e mezzo tutto il dozzinale ciarpame dell’immaginario americano e si “promette” ai bambini di diventare supereroi se prenderanno il vaccino. Si tratta di un documento orribile e penoso che mostra senza veli lo stato dell’inciviltà occidentale e della infantilizzazione forzata a cui sono state sottoposte anche le persone a cui analogamente vengono ammannite ogni giorno favole supereroiche da quattro soldi. E infatti lo spot non è diretto solo ai bambini, ma anche agli adulti che di certo vorranno comprare ai bimbi il nuovo gioco del vaccino che magari rischia di segnarli per sempre. E non solo nel fisico perché in realtà si regala ai bambini il guinzaglio con cui verranno  gestiti e dirette dal potere.