Site icon il Simplicissimus

Dichiarazione di Roma contro il divieto di cura

Annunci

Migliaia di medici e di scienziati stanno firmando in queste ore la “Dichiarazione di Roma” per la libertà di cura, guidata dal dottor Robert Malone che come è noto è l’inventore delle tecnologie necessarie per la creazione di vaccini a mRna dunque una delle persone più informate sui fatti che esistano sul pianeta. La dichiarazione ( qui il testo italiano e qui la pagina di sottoscrizione ) . Ecco in poche parole i punti salienti del documento nel loro significato:

L’ultimo punto è un richiamo alla quasi totale assenza di argomentazioni valide in favore di vaccini che oltre a causare una enormità di reazioni e di morti non sono uno strumento idoneo a eradicare un virus la cui patogenicità è comunque assai debole:  considerando che vengono tuttora considerati morti covid  tutti quelli che hanno positività al virus anche se sono nella fase terminale di altre malattie gravi o in qualche caso anche vittime di incidenti, la mortalità rimane dello 0,22 che potrebbe tranquillamente essere divisa per dieci. Se si vanno a vedere le poche cifre reali che circolano si vede che per esempio in Austria nessuno è morto di Covid sotto i 30 anni e che nel 2020 in Germania il massimo di pazienti Covid negli ospedali è stato dell’ 1,9 per cento. Il resto è  sceneggiatura.

Exit mobile version