Site icon il Simplicissimus

Culto covid : vaccinazione o carcere

Annunci

Il sistema sta decisamente entrando in una fase di follia terminale: mentre l’inutilità dei vaccini è sotto gli occhi di tutti e viene persino pubblicamente  confessata da uno dei responsabili della loro produzione ( Clamoroso, un produttore di vaccini dice ” abbiamo fallito” ) negli Usa si hanno segnali di paranoia se non di rimbambimento come forse sarebbe più esatto dire: alcuni  giudici hanno iniziato a fare della vaccinazione una condizione di cauzione . Brandon Rutherford, un 21enne di Cincinnatti, è stato condannato con la sospensione della pena per possesso di fentanyl, ma la sentenza è arrivata con un motociclista: deve essere “vaccinato” contro il Covid19 nei prossimi 60 giorni, o sarà mandato a carcere per diciotto mesi. Non è la prima volta che accade perché il mese scorso un altro giudice dell’Ohio ha emesso una sentenza simile , offrendo a un imputato condannato una scelta tra cinque anni di libertà vigilata o un anno e un vaccino. Mentre in Louisiana, i giudici si offrono di tagliare le condanne ai servizi sociali in cambio di persone che ricevono i vaccini.

Indurre l’uso di una procedura medica sperimentale, attraverso l’intimidazione o la coercizione, è una violazione del Codice di Norimberga sulla sperimentazione medica , oltre ad essere probabilmente illegali, rispetto alla giurisdizione, ma qui evidentemente ci sono problemi che hanno a che fare da una parte con il politico nella sua accezione più volgare e dall’altre con il prepolitico e il presociale se è vera la grottesca notizia che sta facendo il giro degli states: un uomo completamente vaccinato è morto in presenza di positività e la figlia dice ” poteva andare peggio” , “non può immaginare quanto avrebbe sofferto di più se non avesse ricevuto il vaccino”. Ora c’è da dire che questo signore era diabetico in maniera grave e soffriva di disturbi cardiaci per cui è stato stroncato da un’affezione polmonare tout court attribuita al Covid, anche senza alcun esame differenziale., cosi come accade ormai da un anno e mezzo. Ma a parte questo le parole insensate della figlia non hanno alcun senso se non in ambito in cui la sostanza è oggetto di un culto. Fra un po’ vedremo i vaccini piangere come le madonnine.

Allora si capisce bene come l’occidente sia in una drammatica crisi cognitiva e che che il Covid è diventata ormai una religione  e  infatti l’atteggiamento di questa figlia rassomiglia a quello di chi dice il padre è morto dopo aver ricevuto i sacramenti quindi in santa pace di Pfizer. Andando avanti così resisteremo meno di Kabul mentre tutto il resto del mondo si prende gioco di una elite che sta cercando di instaurare un nuovo medioevo facendo leva sul raffreddore. .

Exit mobile version