Il buio oltre gli spalti

0ITWSARA--280x190Anna Lombroso per il Simplicissimus

Chissà se qualcuno dei molti, sdegnati per le ingiurie alla ministra, nell’anonimato della curva sud parteciperà nella prima giornata di campionato  ai cori razzisti degli stadi, in cuor suo, si adombrerà per i successi di oriundi colorati, gioirà per i falli ai danni del bresciano Balotelli, grazie alla licenza dalle regole di civiltà che vige in quella terra di nessuno che è la passione calcistica, svincolata dalla retorica dello sport  come esercizio di uguaglianza, bon ton e rispetto reciproco – che si sa, la squadra del cuore è una fede e come tale consente integralismi e fondamentalismi.

È perfino banale osservare che insieme alla paura dell’altro da sè, il razzismo si accompagna a indistinti complessi di inferiorità e insicurezze del proprio valore e della propria identità. E che se italiani brava gente pensano sia naturale e lecito ubbidire a infami leggi razziali, attuare misure anche individuali di segregazione, perpetrare inammissibili offese all’umanità, provano di certo una gran soddisfazione nel pigliarsela con chi è “arrivato”, si è affermato per meriti o qualità, sta meglio di loro, guadagna di più, incontra consenso e favori popolari, emancipandosi dalla mediocrità e dalla povertà, vecchia o nuova.

La Ministra Kyenge d’altra parte è una figura simbolica per questi particolari e diffusi cretini:  nera e donna,  rappresenta l’obiettivo simbolico per antonomasia del pregiudizio degli uomini nei confronti delle donne, di tutti nei confronti dei diversi  il cui braccio armato è appunto il razzismo, quell’ideologia che unisce gli uguali contro i differenti e che anima  parole, agita gli atti e, quando può, il potere della legge per realizzare il piano di ripulire la società degli indesiderati. Un’ideologia che raccoglie adepti con facilità perché facile da  tradurre  con le parole dell’ignoranza animale, istintiva.

In realtà è vero proprio il contrario:  xenofobia  e razzismo  si sono sostenuti da costruzioni sociale, frutto delle relazioni di potere tra dominatori e dominati per  accreditarle come così spontanei da farle accettare senza sforzo. E i target, grazie alla potenza di messaggi che si riferiscono a malintesi   principi e scienze naturali , sono tanti: l’eterosessualità è la norma; la razza bianca è biologicamente e intellettualmente superiore; il genere maschile ha una naturale disposizione alla leadership; i settentrionali sono più attivi  e  dinamici, in modo da rafforzare il senso della tribù, o meglio del branco,  per favorire l’esclusione  di altri, altre, diversi, stranieri.

Attecchiscono e prosperano negli stadi, nelle curve sud, in movimenti grazie all’amalgama che accomuna ignoranti, insicuri, velleitari, codardi, inetti, fa da codice  di identificazione e riconoscimento.  Genera emulazione e unisce soprattutto in paesi molto disgraziati,  che hanno promosso la legittimazione dei postfascisti e di un partito esplicitamente xenofobo, facendo  sì che il razzismo non sia più un tabù. Al contrario suscitando e alimentando i peggiori istinti, una volta riposti, rimossi, nascosti, autorizzati a venire alla luce come difesa ammessa dall’invasione di indesiderabili che  minacciano la composizione sociale. Paradossalmente in un Paese che si è lasciato espropriare della sovranità, si nutre il nazionalismo, in una narrazione pubblica che parla di globalizzazione,  si favorisce l’isolamento. E  un popolo costretto dal ricatto alla rinuncia dei diritti, sembra irrobustirsi dalla pratica comune di soffocare quelli di chi arriva come pèer un aberrante risarcimento.

Quando invece l’unica arma, l’unica forza consisterebbe nell’unità di reietti, poveri, emarginati, espropriati,   in cori capaci di cantare l’antica canzone della bellezza e della potenza dell’umanità.

Informazioni su ilsimplicissimus

Chi ha un perché per vivere, può sopportare tutti i come. Vedi tutti gli articoli di ilsimplicissimus

47 responses to “Il buio oltre gli spalti

  • francescagatti2012

    E’ nei tempi di crisi che attecchiscono i martiri.

    "Mi piace"

  • linda

    francesca prevedo un futuro radioso a questo blog…ma richiede impegno e sacrifici …diamoci sotto…

    "Mi piace"

  • linda

    La cosa certa di questo post di Anna, è che l’anonimo non era morto oppure l’ho resuscitato!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    "Mi piace"

  • linda

    Cara francesca io al contrario di lei che vedo assai istruita e piena di nozioni, sono ignorante, popolana e cialtrona…non so per quale motivo pur leggendo moltissimo poche cose mi rimangono impresse nella mente…e quindi al massimo posso disquisire su Santippe…non so fare di meglio, mi dispiace.

    "Mi piace"

    • francescagatti2012

      Laura, 🙂 adopero google… e sono di origini coatte. affondano a Tor Pignattara.
      Lei invece ha doti superbe… resuscita morti e zittisce Socrate. Mi creda.. non è da tutti…
      Per onestà.. le dico che ilmio rapporto con la signorqa Lombroso è alquanto conflittuale…. la leggo perchè mi regala ricordi….. Credo si faccia parte della stessa generazione….. La ricordo con riconoscenza perchè mi ha rispolverato un salotto di nonna Speranza che era affondato nella memoria…..
      La ringrazio cmq. un piacere leggerla.. non sempre però le nozioni si coniugano con cultura…. La mia mamma era colta ma aveva una prima elementare non finita……

      "Mi piace"

  • francescagatti2012

    N,B. Di tutto è colto quella frase..una perla…
    Ballottelli è bresciano, verissimo! Non è certo per quello che è cafone e montato. Non capita forse anche nelle migliori famiglie di Busto Garolfo?

    "Mi piace"

  • francescagatti2012

    “le parole dell’ignoranza animale” …. io le ho udite una vita fa. Quando nell’aula dell’acqua, quella che conteneva 10 vasche, si accoppiarono gli Hemichromis bimaculati, lei tutta rosata e lui tutto cangiante in celeste.
    Sul piatto del’ardesia eran circa trecento le uova luccicanti di rugiada. E Mamma e Papà si alternavano , le penne agitando , a evitar ristagni…
    Erano Ciclidi…. quando la larve si svilupparono e diventarono avannotti……… io e i miei ragazzi avevamo al dito salomonici anelli.
    Grazie Anonimo.
    Mi ha riconciliato…. con me stessa e sulle cure parentali …… Credo ci voglia poco ad esser donna di Tempie….
    Per sentirmelo dire però, ho dovuto aspettar Busi….. tra i pochi a sfuggire alle maglie strette dei luoghi comuni.. laddove ironia muore.
    Linda, non era tema….. 🙂
    Si tranquillizzi però .. la inviterò al cicip ciuciap……
    Buona notte.

    "Mi piace"

  • linda

    Condivido pienamente il tuo ultimo commento…ma cosa c’è meglio del M5S? nulla assolutamente nulla…c’è quello che descrivi molto bene…solo dei politicanti, e aggiungerei che hanno fatto bene solo i loro sporchi affari privati…usando teste di legno, quindi come vedi siamo poi d’accordo, salvo un mio eccesso di buonismo dovuto all’essere una donna, una madre…sensibile ai lati umani…questa europa fa schifo? si per ora fa schifo, perche’ tutti sapevano che la Grecia ha falsato i bilanci e noi siamo un paese simile alla Grecia…eppure ci hanno inserito accettato e poi massacrato…siamo in ballo amico mio dobbiamo solo ballare fino alla fine…non possiamo fare altro. Ti abbraccio come un giovane che ha l’eta’ dei miei figli…io vi amo e spero che non facciamo una brutta fine.

    "Mi piace"

  • Anonimo

    noi non siamo in un Europa unita, siamo in un Euro zona surrettizaimente germano centrica, con uuna potenza economicamente egemone, la Germania e una poteza politico-militarmente egemone , la Francia, noi ci abbiamo solo perso sovranità, ne Grillo con la sua demagogia pseudo giacobina ci porterà lontano… siamo presi male comne dici tu, ma perche abbiamo un classe politico dirigente del tutto meschina almeno da 20 anni a sta parte, e quella sta ancora al suo posto…quello che ha ottenuto con leggi elettorali scarsamente democratiche tipo legge Acerbo, ora a me che ho 40 anni cadranno le rovine in testa, dopo che certo non ho rubato ne guadagnato da un sistema politicante sostanzialmente berlusconiano da ambo le parti politicanti…

    A mio avviso sta zona euro che tu ERRONEAMENTE chiami europa unita, è solo un incubo, avessimo una classe politico-dirigente degna di questo nome, riusciremmo ad uscirne dignitosamente, ma ormai gli italiani come nazione nemmeno sanno più cosa voglia dire dignità conoscono solo buonismi cosmopolitismi-globalisti deleteri, e femminnismi…siamo detinati a finire male per come la vedo io…

    "Mi piace"

  • linda

    Anonimo per essere piu chiara io ho abbandonato la sinistra 20 anni fa, dalla famosa bicamerale di D’Alema sono passata all’astensionismo…sono tornata a votare il M5S e sto bene cosi…alle prossime elezioni votero’ il movimento lo faccio per dare fiducia a tanti giovani che ci sono dentro e a Beppe Grillo che un miracolo lo ha fatto, ha creato un problema…e non da poco…

    "Mi piace"

  • linda

    Anonimo parlando seriamente stiamo vivendo in un grande caos creato ad arte che è la globalizzazione…ripeto un grande grandissimo CAOS…cerchiamo di rimanere UMANI …è la cosa piu’ importante. .Bisogna reinventarsi come vivere, come procurarsi un lavoro una casa e del cibo, sembra oramai una grossa impresa in Italia e non solo…il dramma è tutto qua’ e non è cosa da poco,…senza lavoro si perde la dignita’, si diventa “merce” da scarto, perche’ quasi quasi ti vogliono accollare il fatto che se non lavori è colpa tua, se non sei capace di fare soldi sei un fallito, quindi caro anonimo rimaniamo UMANI tra di noi…aiutiamoci e aiutiamo se possiamo chi è in difficolta’…chiunque sia, bianco nero turchino…siamo in ballo in un europa unita e dobbiamo ballare…lottiamo per ottenere quello che ci è necessario, mi sembra che Anna si occupi di questo nei suoi scritti.

    "Mi piace"

  • Anonimo

    chi è per la creazione sostanziale di un esercito di riserva fatto di profughi o naufraghi disperati o pseudo tali, non sembra proprio di sinistra, anzi sembra fare i gioco del iper capitalismo che domina attualmente… questi naufraghi vanno aiutati e resi autonomi a casa loro, nel limite del possibile, che per l’Italia attualmente è un limite molto ridotto…

    "Mi piace"

  • Anonimo

    e per chi riteine un distizione fittizia quella fra cittadini di una Nazione e peregrini, posto questo:

    http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=45962

    "Mi piace"

  • Anonimo

    per far ispetto a certe femministe ( 😉 ), pubblico un altro interesssante post da comedonchosciotte…alla salute anche dei sinistrati.

    http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&t=62323

    "Mi piace"

  • Anonimo

    nel post di comedochisciotte si accenna anche al conformismo bigotto alle leggi sempre più autoritarie dello Stato (!!) ( direi tipo l’introduzione assurda del reato di femminicidio… come si accenna nel post di micromega qui sopra…), le leggi del più forte ovviamente, visto lo strame che si è fatto in questi anni del principio di eguaglianza e di sovranità popolare, quella dei cittadini ,della Nazione, che stanno un po’ antipatici alla sig.ra Lombroso se contrapposti anche per buoni motivi ai peregrini naufraghi….

    "Mi piace"

  • Anonimo

    guarda Linda, il post qui sopra di comedonchisciotte, più o meno spiega le cose esposte nel seguente filmato,( eccioè la scienza naturale come unica fonte di analisi dei fenomeni sociali , e criterio di amministrazione distorta degli stessi….con le pessime conseguenze sociali che ne derivano , come si capisce bene dal filmato che posto qui di seguito che può essere tradotto con sottotitoli in ITALIANO !), l’economia ed il diritto intese come scienze naturali piuttosto che come scienze sociali insomma, in una deriva sociale verso l’assoluto cinismo della legge del più forte e del più ricco:

    "Mi piace"

  • linda

    Bene anonimo leggero’ il sito che mi hai consigliato, lo leggero’ con attenzione al di fuori del Don Chisciotte…che ripeto fa solo un copia e incolla ma è molto pretenzioso.

    "Mi piace"

  • Anonimo

    Linda,” il giornale del ribelle” è la fonte del post del sito comedochisciotte, che raccoglie posta da vari siti, secondo criteri abbastanza coerenti con la pluralità informativa…

    della sua indifferenza al post può anche essere, ma provi aleggere altri articoli del “giornaledelribelle”, lì, ce n’è uno che parla di sovranità nella stessa pagina di quello da me postato da comedochisciotte….

    "Mi piace"

  • linda

    Senti anonimo ti consiglio di leggere al posto di Don Chisciotte che non fa altro che un copia incolla di lavori altrui, ma vuole apparire un blog serissimo…il sito DAGOSPIA e i blog liberi come questo, di sinistra ma con molte critiche proprio a sinistra…l’articolo consigliato mi ha lasciato indifferente…devi scegliere meglio.

    "Mi piace"

  • Anonimo

    “te la dai a gambe…vigliacco!”

    a rieccoce con il femminismo, io gli do finanche della femminista ironica, direi simpatica, e lei mi da del vigliacco…ah, certo femminismo proprio non si può curare….

    "Mi piace"

  • linda

    te la dai a gambe…vigliacco!

    "Mi piace"

  • Anonimo

    èh…femminista, ma anche ironica…sembra un’ossimoro….
    te saludi.

    "Mi piace"

  • linda

    mi metti forse non si dice…rettifico: Senti anonimo metti in dubbio il mio femminismo?…cosi va meglio …

    "Mi piace"

  • linda

    Senti anonimo adesso mi metti in dubbio anche io mio femminismo? me lo chiami latente? ma come io ho fatto un sacco di battaglie in cucina? non sai quante lotte per dire: ” io sono mia, toccami e ti metto nel forno” ? lotte estenuanti tra melanzane alla parmigiana, pomodori col riso, polli arrosto, abbacchio alla romana…ma insomma non si fa cosi anonimo…proprio no…

    "Mi piace"

  • Anonimo

    Se è quel che dice di essere, mi è anche un po’ simpatica, sig.ra Linda…ma lasci stare il suo femminismo latente, va’… 🙂

    "Mi piace"

  • linda

    pardon appartenenti al sesso X…

    "Mi piace"

  • linda

    Naturalmente si accettato curriculum di uomini donne e appartenere al sesso X…non faccio discriminazioni.
    Trovo questa idea meno faticosa delle chat erotiche…la manipolazione è piu’ sbrigativa e poi sembra che lo spot sulla eiaculazione precoce con i cerini dove se ne infiamma uno solo è veramente indicativo sui futuri guadagni.

    "Mi piace"

  • linda

    Senti anonimo ti faccio una proposta…sono italiana e ridotta alla fame per carattere, non riesco a leccare manco un cono gelato, preferisco la coppetta…vorrei imitare la Santanche’ che si dice imprenditriceeeeeeeeeeeeeeeeeeeee…visto che si vogliono riaprire le case chiuse, io vorrei sviuppare un mio progetto di lavoro dove venga rispettato l’anonimato e non richieda poi grandi capitali…chesso’ arredamenti eleganti, lettoni alla Putin, nulla di tutto cio’…possono lavorarci sia uomini che donne, l’unica cosa richiesta è una delicatezza nell’uso del “soggetto” che ci dara’ lauti guadagni ( visto che quasi tutta la popolazione maschile va a puttane) ti puoi informare e vedere di cosa si tratta cercando il film IRINA PALM…lo trovi nelle videoteche, non considerare il lato umano del caso specifico, considera solo il lavoro che si puo’ sviluppare…una bomba di soldi…dai anonimo che possiamo diventare ricchi e rimanere pure vergini! Fammi sapere se sei interessato…si accettano curriculum …

    "Mi piace"

  • Anonimo

    se si vorrà sviluppare un nuovo pensiero di sinistra, reale, beh questo dovrà anche contrastare il femminismo patologicamente dilagante anche se in modo vagamente ambiguo in Italia…la nuova sinistra dovrà combattere quella nuova forma di totalitarismo ideologico e discriminatorio che va sotto il nome di femminismo, particolarmente presente in Italia…

    "Mi piace"

  • Anonimo

    ” bene accetto le accuse e ti sono vicina perche’ so cosa vuol dire mettersi contro anche i nostri compagni…un forte abbraccio.”

    non sarete amiche in senso stretto, ma avete una visione affine che definirei ideologicamente femminista, più lei sig.ra Linda della Lombroso direi…

    "Mi piace"

  • linda

    Anonimo sei de coccio inutile parlare con te.
    Cara Anna, noi non ci conosciamo personalmente, quindi questa accusa di prendere le tue parti è meschina, sono semplicemente dalla tua parte perche’ condivido quello che scrivi, si puo’ accusarmi di questo? bene accetto le accuse e ti sono vicina perche’ so cosa vuol dire mettersi contro anche i nostri compagni…un forte abbraccio.

    "Mi piace"

  • Anonimo

    perche dovrei trattare in modo assurdamente (!!) egualitario , un italiano delle classi subalterne ed uno straniero che altro non ha fatto nella sua vita che preesentarsi in un barcone nelle rive del nostro Stato ??

    Perche non sono ancora riusciti ad accertare le responsabilità del quasi fallimento della MPS, al quale si è sopperito con soldi pubblici, cioè dei cittadini italini delle classi subalterne e sofferenti, e non dei profughi stranieri ??

    Qualche mitico sinistrato magari convitamente femminista saprebbe rispondere a questa mia domanda ??

    La Sig.ra Lombroso nel recente passato, se non erro, tuonava contro il macismo, di Berlusconi, presentandolo come un problema rilevante per la società, magari per la Nazione Italiana…pensava , se ricordo bene, realmente che il macismo sguaiato di Berluconii fosse un problema rilevante per l’Italia ??

    E se si, com’è che già dal 1994, o anche prima non ha aizzato qualche suo amico politico , magari sinistrato contro detti atteggiamenti pubblicamente “esiziali” di Berlusconi ?

    Sapete cosa ho da dirvi, i problemi della nazione sono di una complessità quansi inesplicabile ormai…
    la pseudo sinistra italiana NON HA MINORE COLPE DELLE DESTRA ANCHE BERLUSCONIANA NELLA DERIVA DEL PAESE, e fa comunque parte della classe politcante-doirigente fallimentare italiana, di cui si dovrebbe fare tabula rasa, evitando di far salire al potere il prossimo affabulatore-demagogo-mistificatore di turno, alla fattoria degli animali…magari con le sempre verdi parole d’ordine da sinistrati italiani tipo femminismo e diritti umani in una Nazione dove lo Stato sociale è ormai allo sfascio…

    La pseudo sinistra italiana ( anche quella femminista a priori…) non è stato altro che l’aspetto speculare-reciproco del Berlusconismo…la mediocrità dei berluscones era il riflesso della mediuocrità dei veltroniani, prodiani, dalemiani, bindiani e compagnia sinistrata cantando…

    Nelle chicchere della sig.ra Lombroso non mi sembra di scorgere reali valori di siniostra, ma pelopiù demagogia terzomondista-cosmopolita-globalista o al limite un po’ femminnista…riesce a vedere la sig.ra Lombroso, dall’altro del suo intelletto lo sfascio anche itellettuale al quale è soggetto il Paese…riesce a vedere l’ipocrisia terzomondista e cosmopolita, del potere della chiesa cattolica nei confronti degli stranieri che sbarcano in Italia,tentanto prontamente di sobbarcarn l’onere sulle spalle di una comunniità italian già da tempo in via di disgregazione ??

    La chiesa cattolica, presunta autorità morale, quali mezze verità avrà intenzione propalare stavolta al popolo beota italiano , a riguardo degli immigrati stranieri ?

    Cosa ci dirà stavolta ??

    Che dobbiamo essere ancora ulteriormente ed egualmente poveri , così come lo sono gli immigrati arrivati l’altro ieri sulle rive del nostro Stato allo sfascio , da ricoprire magari con abbondanti ( dove ci sarebbe tale abbondanza ??) diritti umani ???

    "Mi piace"

  • anna lombroso

    grazie Linda, sai che su quel punto sono sempre stata molto critica, doveva esserci il coraggio di fare di quella manifestazione non un atto di genere, ma una contestazione al modello di sviluppo e alle scelte che l’allora premier oggi padrone assoluto interpretava. Fosse stato fatto aperatmente forse oggi non dico che staremmo meglio, ma sarebbero caduto molti veli. A cominciare da quelli pietosamente stesi sul Pd. Hai ragione sulla sinistra abbiamo molti dubbi, ma che la destra ci sia e opprimente è anche qui tremendamente evidente

    "Mi piace"

  • anna lombroso

    è finimenale – in senso proprio – che per impoverire i pochi contenuti che ho epsresso in un post tra le decine che ho pubblicato sul tema, si impieghino i pregiudizi “contrari” più vieti e banali a cominciare dai tappeti o dal cachemere.. E’ prorpio una patologia italiota, come dore che non esistono più differenze tra destra e sinistra. Voi dimostrate, gentile anonimoe gentile marzia senza cognome, che se sulla sinistra posso avere qualche dubbio, la destra c’è, con le stesse caratteristiche, gli stessi “valori” e gli stessi principi di sempre, magari un po’ più superficiale aerea e immateriale, come richiedono i tempi, ma ancora più perniciosa, con la sua paccottigliadelle idee a cominciare da quella di cittadinanza, preferendo quel solipsismo sprezzante in odor di nichilismo.. Caro anonimo non pretendo una lettura puntuale dei miei post, per carità, ma credo di essere stata una delle voci più ostili al senonoraquandismo, proprio perchè la ritenevo una espressione di oraqualunquismo..dal quale lei non mi pare indenne..

    "Mi piace"

  • linda

    Lei è solo un bel vigliacco, se ne faccia una ragione… perlopiu’ pure morto che parla.

    "Mi piace"

  • Anonimo

    i diritti umani e la tolleranza aprioristica nei confronti dei poveri profughii per definizione, possono essere forme di violenza contro i cittadino parte della nazione… posso dare gli stessi identici diritti effettivi ( esistono diritti efettivi genericamente in Italia, per gli italiani, quelli poveri in particolare ??), a chi tanto o poco ha contribuito al benessere della nazione magari da classe subalterna, e ad un profugo di cui non conosco la storia personale e familiare che mi si presenta ferito ed incinto senza meglio capire a riguardo ??

    L’italia è davvvero lo Stato-Nazione del bengodi, per le classi subalterne in primis ?

    Disponiamo di mezzi reali per tutelare i dirittti degli italiani delle classi subalterne italiane ??

    E perche mai si dovrebbero tutelare i diritti umani degli stranieri quando in sostanza non si riescono a tutelare i diritti umani degli italiani, magari delle classi subalterne, non essendovene le risorse ??

    Perche si dovrebbe preocuparsi così tanto dei problemi degli stranieri quando i problemi delle minoraze italiane, magari delle classi subalterne vengono costantemente ignorati ed occultati magari da piccole maggioranze organizzate e fazziose magari di tipo femminista ??

    Ecco uno potrebbe rsipondere sti penalizzati delle calssi subalterne si organizzassero…si ma come , in unn Paese dove la meschinità politicante domina e viene spacciata per nobile politica ??

    Che senso ha cianciare di diritti umani, quando alle classi subalterne italiane vengono negati i diritti sociali ???

    Possono esistere diritti umani , se non esistono diritti sociali ???

    Sig.ra Linda, di che ciancia genericamente, quando si riferisce ai diritti umani degli stranieri, in un Paese sempre più povero, portato alla deriva da una classe dirigente e politica, anche pseudo intellettuale, anche con spiccate influenze femministe o femminili, nella migliore delle ipotesi ???

    "Mi piace"

  • Anonimo

    Lei sig.ra Linda, sta mistificando dicendo che anomino equivale in buona misura a morto…è abbastanza evidente i tentativo di difendere l’autrice del post, che sembrerebbe essere sua amica ( peraltro non penso che la sig.ra Lombroso possa essere più di tantoo mia nemica…)…ebbene si io preferisco l’anonimato,rimanendo vivo, in un Paese, pseudo civile tipo l’Italia, con relativo Stato autoritario, laddove i piccoli errori sono duramente puniti e gli errori politici che portano a disastro un Paese sono ampiamente tollerati…
    Lei signora Linda dice di aver partecipato ad una mnifestazione dal sapore femmiinnista per quel poco che ricordo intitolata “se non ora quando?”…si troppo facile rispondere ad un simile slogan di una manifestazione bigotta e tardiva simil femminista…quale risposta ad una simile manifestazione che io ho seguito pochissimo, se non ignorato visti i suoi presupposti bigotti o anche demagogici ??

    “Se non ora quando? ” qundi…

    …prima , mollto prima, almeno 10 anni prima, di unna manifestazione così tardiva e direi ambiguamente femminista,magari mirata a curare, demagogicamente, l’orticello femminista…

    "Mi piace"

  • linda

    Io direi che sui diritti umani, su come si trattano i poveri neri che sbarcano a Lampedusa o in altri luoghi una differenza tra destra e sinistra ci sia ed è ancora evidente….nel frattempo l’anonimo rimane sempre anonimo e chiamare parole come: razzismo femminicidio …parole fallaci usate dalle femministe sinistrate e radical chic…è veramente il colmo quando le uniche a scendere in piazza a difesa degli abusi, sono sempre loro/noi…mi ci metto anch’io che partecipo sempre…, basta ricordare la manifestazione a P.zza del Popolo di qualche tempo fa, “se non ora quando”. Poi per il resto che la sinistra somiglii sempre piu’ alla destra sono d’accordo, E per finire non mi sembra che Anna Lombroso somigli alla Concita De Gregorio…(…)
    Rispondere ad un anonimo è come parlare con i morti…a che serve?

    "Mi piace"

  • Anonimo

    non c’è in sostanza alcuna particolarità nella violenza in senso lato ( e quindi anche razzistica…) , la violenza è sempre violenza del più forte
    ( effettivamente, nella contigenza…) sul più debole e non è solo violenza fisica, i cori razzisti allo stadio si fanno forza della forza del numero, della massa…
    la pressione politicante femminista si fa ancora forza del n
    ella persuasione ideologica che che nella sua volgare demagogia ( vedi il delitto di femminicidio…) attechisce facilmente in una società allo sbando, ed ecco appunto crescere, le violenze delle forze, dei poteri “occulti” reali,, quelli razzisti, quelli femministi…quelli che magari hanno causato in gran parte lo stato di miseria attuale…

    No, io generalmente non vedo particolari colpe nell’amalgama di presunti codardi, insicuri velleitari ed inetti, come scritto nel post qui sopra…questi signori sono vittime forzate di una classe dirigente, in senso lato, e quindi, potenzialmente o generalmente anche di intellettuali quale l’autrice del post, che con la loro suppnenza, tendono a costruire facili etichette, daltrondee per costruire delle etichette basta saperle scrivere, come per essere razzisti basta sapersi esprimere in modo razzista… purtroppo la nostra società è parecchhio complessa, e quei fenomeni più o meno razzisti adrebbero compresi sino in fondo…trooppo facile giudicare o etichettare dall’alto della propria, magari comoda intelletualità o presunta tale…

    detti disperati (di questi anni, mi viene da poterli classificare in questa maniera…) razzisti sono vittime dicevo di una classe politico dirigente ( anche femminile !!) , tra le peggiori d’Europa…una classe politica che ad esempio, nel pieno dispiegarsi della porpria meschinità ed incuranza, riesce a tirar fuori dal proprio cappello di prestigiatrice-mistificatrice un reato specifico di femminicidio a mo’ di arma di distrazione di massa degna del peggiore degli Stati autoritar ( nonostante certi episodi di razzismo trovo che la Nazione italiana sia ancora ben più tollerante di uno Stato così meschinamente o demagogicamente autoritario, direi da esser quasi ridicolo in Europa e nel mondo…)… e poi si va a puntare facilmente i dito contro episodi di razzismo…episodi indotti dalla violenza cialtrona delle istituzioni da più di 20 anni a questa parte…si punti pure il dito conntro chei ha degli sfoghi di violenza magari un po’ irrazionale, ma quando mai la violenza è stata realmente razionale ??

    E’ la crisi economica che sta diventando crisi sociale…e allora ?

    Non era ampiamente prevedibiile tutto ciò ??

    Qualche sinistrato ha protestato paltealmente ed in modo risoluto tanto da rimentterci del suo a riguardo della deriva del Paese ??

    Se si quanto ci ha rimesso ??

    Lei sig.ra Lombroso, oltre a scrivere dei post abbastanza comodi e generici particolamente come quello qui sopra, direi, cosa fa nella vita per contrastare
    la deriva verso la mediocrità ed il male nella società italiana ??

    Cos’è assume atteggiamenti femministi, ed anti razzisti aprioristici ??

    Così si sente di avere,poter risolvere i problemi della società italiana anziché alimentarli ??

    Vorrei ricordare ancora una volta,quella che dovrebbe essere una banallità…
    la violenza non è quella dell’uomo su una donna, non è quella del razzista sullo straniero… la violenza è, di volta in volta, quella del più forte sul più deboole…tutto qui…nella realtà non esiste in Italia, paese dove la demagogia vittimistica e pseudo moralista è ampiamente diffusa, un debole per definizione, se non a livello teorico…può esserci unnno straniero con un piccolo reddito ma che si fa sostenere da una famiglia organizzata quasi a mo’ di tribù mafiosa che lo difende anche nei suoi comportamenti scorretti, magari nei confronti di un italiano che guadagna poco più di lui, ma che detta famiglia non ha , ne tanto meno certi comportamenti scorretti…
    tanti sono i problemi sociali e le forme di violenza, di questi anni, la più facile da condannare, magari in modo approssimativo e quella razzistica negli stadi…la deriva verso uno Stato autoritario ( e perciò direi in buona parte violento…), vedi l’introduzione di reati assurdi, direi, quali il femminicidio , non è stata particolamente analizzata dalla sig.ra Lombroso, che sembra avere il mito dello Stato piuttosto che quello della Nazione, se così fosse si riuscirebbe a capire il senso del post qui sopra, la condanna ferma verso alcuni fenomeno di patologia sociale, ma l’evasività abbastanza accentuata nella critica del malfunzionamento delle cosiddette
    istituzioni ( burocratiche…) statali…
    e quando mi riferisco alla burocrazia statale, non mi riferisco a piccolo impiegato pubblico , ma proprio a funzionari, dirigenti e politicanti del nostro Paese, quelli che negli anni avrebbero dovuto dare l’esempio di buona amministrazione del Paese, e che invece lo hanno portato alla crisi anche sociale attuale con la loro meschinità…

    anche un cosmopolitismo-globalista e ciatrone tipico degli indolenti e meschini sinistrati italioti sta portando ad un rigurgito di razzismo come quello che inevitabilmente potrà avanzare…il disagio sociale del cittadino italiano non lo si può vietare per legge sia essa una legge demagogicaamente anti razzista o sul femminicidio, leggi che spesso servono a creare un tabù sulla critica alla demagogia politicante di promozione aprioristica di certe figure sociali aprioristicamente e cariticamente deboli, quali stranierri e donne…demagogia e propaganda, il più deelle volte, appunto…

    Taluni intelletuali “de sinistra” sono stati di una mediocrità così evidente ad analizzare la crisi economica e sociale attuali, e eventualmente nel divulgare delle valide critiche-analisi alla deriva iper capitalista attuale, come anche sono stati così indolenti ad organizzare efficaci movimenti di protesta, che certo non possono avere autorevolezza nel criticare le intemperanze fossero anche razzistiche altrui…chi è classe dirigente,fosse anche solo a livello intellettuale, non dvrebbe perdersi in chiacchere o sermoni di critica sterile degli atteggimenti popolari….ma dovrebbe essere di esempio al popolo, alla Nazione, e se l’esempio sono certe ciance o critiche scontate verso episodi di razzismo, non c’è da prevedere nulla di buono…anche gli intelletuali hanno potere ideologico nei cofronti dell’opinione pubblica, intelletutale e suo potere che vengono percepiti come meschini , tato più semplicistiche e scontate sono le critiche che si fanno a certi fenomeni sociali…

    "Mi piace"

  • Anonimo

    sono l’anonimo qui sopra, e condivido ovviamente il commento di Marzia…
    le distinzioni fra destra e sinistra di questi anni sembrano sempre più… specchietti per le allodole, soiprattutto quando ci si mettono in mezzo parole fallaci come “razzismo” o “femminicidio”, parole molto in voga fra talune demagoghe femministe o “sinistrate”, parole da pessima propaganda demagogica, “radical chic”…

    "Mi piace"

  • marzia

    Citazione: “perchè se è nera la cantante, se è gay lo stilista, se è donna la donna di potere, l’integrazione avviene con successo”.

    Questa frase, Dottoressa Lombroso, centra e conferma la tesi del lettore “Anonimo”.
    L’unico razzismo è quello contro i poveri. I diversi di varia specie sono ben accolti quando il loro DNA bancario è coerente con quello della razza padrona.
    Credo siano queste poche semplici constatazioni che certa sinistra, ostinatamente e cocciutamente radical-chic, si rifiutra di comprendere. Così come cocciutamente si ostina a negare l’evidente commistione storica tra sinistre e grande finanza.
    Il povero negro è sottomesso due volte perchè, oltre a qualche becero cretino pallido, corre anche il rischio di essere messo sotto da un ricco negro, così come regolarmente avviene all’interno delle comunità straniere più ramificate nel nostro Paese, primi fra tutti i cinesi.
    Meno paraocchi Dottoressa Lombroso, meno pregiudizi da salotto di sinistra, magari arredato d’ordinanza con tappeto persiano frontecamino e Guttuso sulla parete.
    Le mie osservazioni le sembrano di “destra”?
    Ma quando finirà questa battaglia da adolescenti della politica tra destra e sinistra?
    Quando la sinistra, tronfia e trionfante del proprio “sapere di avere ragione”, scorgerà il vero asse della politica, che è verticale, come hanno capito già da tempo certuni “di destra”?
    Auguri.

    "Mi piace"

  • linda

    Grande Anna, pienamente d’accordo con quanto scrivi…se sei ricco puoi essere nero bianco o turchino sarai sempre servito e riverito, la tragedia è essere poveri in cerca di lavoro…se neri è anche peggio…il razzismo ci sara’ sempre purtroppo,, e la tragedia vera è che sembra non ci sia piu’ un lavoro che ti faccia vivere in pace con dignita’…ne se sei italiano ne se provieni da altri paesi,..quei massacri nelle guerre che fanno scappare la gente, ficcarsi in barconi e pregare di salvare la pelle in condizioni disumane…ma che razza di mondo è questo? le donne le accoppano un giorno si e uno pure, la Kienge trattata come un animale da persone incivili e barbare, direi che siamo messi male, molto male e andiamo peggio. Grazie dei tuoi post che sono sempre pieni di sensibilita’ ai drammi esisenziali alle schifezze italiote…grazie grazie…

    "Mi piace"

  • anna lombroso

    oh me ne dolgo..ma me ne farò una ragione..anche omero a volte sonnecchia.. il fatto è che, come ho scritto mille volte a questo proposito e in realtà anche oggi, alla base c’è sempre il conflitto tra classi dominanti e sottomesse e sfruttate. Ma poi c’è un modo di sottomettere due volte: povere e donne, poveri e neri, poveri e rom, poveri e gay.. perchè se è nera la cantante, se è gay lo stilista, se è donna la donna di potere, l’integrazione avviene con successo. Peraltro il suo commento, piuttosto criptico, emana un afrore sospetto, il profumo nazionalista, autoritario, xenofobo della destra, antica o moderna

    "Mi piace"

  • Anonimo

    qualcuno tempo fa diceva che l’unico razzismo reale è quello contro la povertà, sia essa dallapelle bianca o nera, sia essa femminile o maschile…ma per una donna o una femminista tutto può far brodo per far passare un’dea sostanzialmente fittizia che tra i motivi fondamentali di disciminazione ci sia soprattutto l’essere donne di colore o essere semplicemente di colore…attribuendo magari ad ogni lieve forma di nazionalismo ( nel senso di “amore” per la comunità nazionale…), un carattere spregiativo a priori… contro i mille pregi del tutto presunti del cosmopolitismo globalistico magari, quello tanto in voga tra certi sinistrati , che con un brutto termine Brunetta definirebbe radical chic … chi non comprende le ragioni di disagio manifestante spesso in modo eccessivo e
    forse razzistico, di chi in qualche modo richiama i campo il concetto di nazione , in questi anni di perdita di ogni sovranità anche ad opera di uno Stato apparato, estremamente insensibile e burocratico, alle sorti della Nazione non sarà mai in grado , magari facendo parte dello steso establishment burocratico a qualche livello, di fermare la degenerazione di un giusto livello di nazionalismo ad un livello vilolento anche di razzismo…
    ma con le sue suoperficiali critiche produrrà solo l’effetto di soffiare sulle braci…

    Il suo post, a mio avviso abbanstanza superficiale, stavolta non mi è piaciuto.

    "Mi piace"

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: