Site icon il Simplicissimus

Da Amanda a Barletta: le due facce del provincialismo

Annunci

1)

C’è una ragazza che non è stata ammazzata da nessuno. C’è un altra ragazza salvata probabilmente, anzi diciamo certamente  dal senso di soggezione psicologica nei confronti della campagna di stampa scatenata dal grande fratello Usa e anche dai mezzi materiali che sono stati messi in campo. La denigrazione della magistratura e degli inquirenti italiani, per aver osato addossare un omicidio ad Amanda, la sciacquetta texana psicopatica, ha avuto come risultato il desiderio di non “sfigurare” , di adeguarsi e di considerare come elementi di discolpa quelli che tra perizie e controperizie bizantine, non risultavano elementi certi di accusa. La formula piena dell’assoluzione è piena soprattutto di dubbi.

Certo adesso si è nella spiacevole condizione di avere un condannato in via definitiva, proprio in base alle tesi espresse nella sentenza di primo grado. Ma tanto quello è un nero e quindi chissenefrega. In ogni caso, anche se dovessero sorgere in futuro elementi di dubbio ormai Amanda è uccel di bosco.

2)

A Barletta crolla una palazzina fatiscente dalla quale erano fuggiti gli abitanti, ma in cui continuava ad operare un laboratorio di maglieria, nonostante le crepe e i sinistri scricchiolii della struttura. Adesso si dovrà indagare sulla serie di perizie contrastanti, che hanno permesso la tragedia nella quale sono morte cinque persone, tra cui una ragazzina di 14 anni. Ad occuparsi del caso sarà la procura di Trani, città vicinissima e sede di tribunale.

Ma certo, pur non essendoci un obbligo specifico,  balza agli occhi come la medesima procura che sembrerebbe cieca nei confronti di ciò che si agita a due passi, pure a ciò che fa un certo rumore anche prima del crollo, nei giorni scorsi abbia deciso di investigare sul declassamento del debito italiano operato da Standard & Poor’s. E questo pur sapendo che le agenzie di rating emettono giudizi che pesano enormemente, ma non hanno alcuna ufficialità e sono assolutamente soggettivi. Ora magari un viaggio a New York spesato fa sempre piacere, ma forse ad essere meno provinciali,  sarebbero più opportuni modesti viaggetti in provincia.

 

 

Exit mobile version