Site icon il Simplicissimus

Che Letizia mangiarsi le unghie

Annunci

Si è detto stamattina che Berlusconi fosse irritato per l’agguato teso dalla Moratti a Pisapia e per la bugia raccontata dalla sindaca. Mica per una questione di stile, solo perché temeva che la cosa potesse danneggiarlo. Ma poi l’istinto deteriore, l’amore compulsivo per la menzogna, l’arroganza radicata e il malgusto innato, hanno preso il sopravvento. Qualsiasi carognata è irrestibile per lui come un osso di bue per un cane.

Così nel pomeriggio ha fatto sapere di apprezzare la Moratti, felice per aver scoperto dietro i modini dell’educanda, la sua stessa natura avida ed eticamente sbracata.  “Brava Letizia, tira fuori le unghie.”

Consiglio peraltro inutile: cosa potrebbe tirare fuori la sindaca se non le unghie, doverosamente curate da una vita? Le idee? Ma le  french ideas non sono ancora in commercio e poi la colla con cui sono attaccate è troppo visibile, troppo grossolana, come quella che usa Scilipoti. La buona volontà, il civismo, la correttezza nell’affrontare la vicenda dell’Expò? Purtroppo sono state già cedute a una fiduciaria lussemburghese con forti interessi a Reggio Calabria: la Moratti è troppo ricca per avere bisogno di queste utilities.

Però è giusto che tiri fuori le unghie, se non altro per mangiarsele il prossimo lunedì. Sarebbe la vera letizia.

Exit mobile version