Un anno fa ero un ingenuo ragazzino. Pensavo che dal ribollire magmatico della migliore società italiana fosse possibile dare una spallata al regime. Oggi sono abbastanza invecchiato da capire che gli stessi vizi, la stessa mentalità che ci ha portati lungo il baratro agiscono efficacemente anche nel popolo viola.

Ambizioni, personalismi, mancanza di dialogo, strategie un po’ grezze e asfittiche. E dunque divisioni, sgambetti, poca chiarezza. Il tutto condito da una falsa ingenuità e informalità di stampo liceale. Basta andare sul blog ufficiale dedicato al No Bday 2, per rendersene conto.

La risposta alla posizione polemica di Flores D’Arcais, Camilleri, Don Gallo, Margherita Hack che hanno dichiarato di volere scendere in piazza, ma il 16 ottobre con la Fiom, è firmata: Franz, Anna, Cristiana, Adele, Leo, Massimo, Carla, Alice, Paola, Silvia, Julia, Bruno, Giovanni, Stefania, Manola, Salvo, Elisa.

Eh no carissimi, qui non siamo nella terza C, io voglio sapere chi cavolo siete, voglio nomi e cognomi, non voglio gente che tiene le fila, ma al tempo stesso si defila dietro un apparente understatement adolescenziale. Che alla fine rischia di diventare solo un ambiguo anonimato.